Commissione Pari Opportunità

Commissione Pari Opportunità

Comune di Giulianova
Città di Giulianova
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Commissione Pari Opportunità

Sei in:

Home Page » Il Comune » Altri organismi istituzionali » Commissione Pari Opportunità
Icona freccia bianca

Che cos’è la Commissione delle Pari Opportunità?

Oggi, in Italia è corposa la legislazione che garantisce la parità uomo-donna e molti pensano che questa parità sia un dato di fatto, non riconoscendo la necessità che si rende necessario attuare una serie di azioni per prevenire o ridurre casi di discriminazione. È evidente che in un paese come il nostro la discriminazione non si presenta più con i caratteri dell´esclusione esplicita, ma se si pensa alla scarsa presenza femminile in politica e in alte posizioni dirigenziali, ci si rende immediatamente conto della sottorappresentazione delle donne e che, quindi, delinea un problema generale di democrazia e di regolare funzionamento degli organismi democratici. Va precisato che il concetto di Pari Opportunità si è molto ampliato includendo non solo le discriminazioni legate al genere, ma anche quelle determinate da altri fattori; Pari Opportunità, dunque, significa, da una parte riconoscere e valorizzare le differenze di cui ogni individuo è portatore, e dall´altra agire per evitare che tali differenze possano impedire, direttamente o indirettamente, la realizzazione di sé e il godimento di diritti.

Chi meglio di noi donne, però, sa quali possano essere le difficoltà sociali incontrate dalle giovani e dalle meno giovani sia in famiglia sia fuori della famiglia? Quante di noi, almeno una volta hanno dovuto far finta di credere che la parità tra uomo e donna, in Italia, è un fatto compiuto! E quanta fatica fanno le giovani a farsi valere sul lavoro fuori casa: spesso hanno più titoli degli uomini, lavorano meglio degli uomini ma il loro stipendio sembra proprio non volerglielo riconoscere!

Allora, perchè noi donne pretendiamo dagli amministratori uomini - da noi stesse eletti - che sappiano progettare e realizzare nidi, scuole, servizi sociali, posti di lavoro, orari a misura delle esigenze di una vita familiare che ancora è prevalentemente al femminile? Perchè deleghiamo se poi siamo noi a doverci occupare dei figli, degli anziani, della casa? Non è giusto né per gli uomini né per le donne. Non sarebbe meglio per l'intera società che le donne si interessassero di più a ciò che riguarda la loro stessa organizzazione di vita? Non sarebbe meglio per tutti che le donne e gli uomini fossero insieme protagonisti nel costruire la società di cui hanno bisogno? Queste sono le pari opportunità. Non è materia per sole donne, ma per donne e uomini, perchè riguarda l'organizzazione della società in cui viviamo. Per ora se ne occupano ancora molto di più le donne; ma gli uomini, gli amministratori in particolare, hanno ormai consapevolezza che l'argomento non va messo da parte e che per migliorare la società è necessaria anche un'attiva partecipazione politica femminile. Una serie di leggi, provvedimenti e direttive, sia della Comunità Europea sia dei governi dei paesi membri, stabiliscono che le 'politiche di pari opportunità tra donna e uomo' sono molto importanti e che il livello di democrazia di un paese si basa sulla piena uguaglianza di diritti e la piena rappresentanza nelle cariche elettive di donne e uomini. Da queste direttive, in particolare, è nata l'idea di istituire a tutti i livelli di governo delle 'commissioni' - organismi istituzionali composti interamente da donne - il cui compito è quello di occuparsi della politica sulle pari opportunità.

Il loro 'potere' è quello di essere consultate dagli organi di governo locale e di proporre agli stessi azioni che possano migliorare in qualche modo la situazione femminile dal lavoro, alla famiglia, ai servizi, alla cultura La Commissione pari opportunità di un Comune lavora a stretto contatto con le cittadine e i cittadini e con le associazioni del territorio, promuovendo e organizzando - con il budget che le viene attribuito ogni anno - interventi di interesse politico e sociale ma anche servizi informativi per le donne, attività formative, cicli di films a tema. Esse servono come stimolo e come mezzo, alle donne per essere informate e partecipare di più alla vita politica e sociale, agli uomini per conoscere e stimare di più il pensiero e la professionalità delle donne.


Nella nostra città…

La Commissione Pari Opportunità è stata istituita anche nel nostro comune e, nel corso degli anni, ha visto la concreta partecipazione di  nostre valide concittadine.

L’attuale Commissione  è così composta:

- Andreani Marilena PRESIDENTE
- Albani Lidia VICE PRESIDENTE
- Sbei Fulvia VICE PRESIDENTE
- Cameli Nausicaa
- Canzanese Cristina
- Ciafardoni Laura
- Chiodi Adalberta
- Di Giulio Valentina
- Trifoni Margherita
- Vasanella Federica
- Patrizia Pomante
- Chiodi Erica
- Di Stanislao Chiara
- Ettorre Chiara
- Staffilano Dalieska
- Consorti Sandra
- Carrera Anna
- Ridolfi Giuliana
- Marcozzi Azzurra
- Lucidi Pressanti Gabriella
- Chiappini Rita
- Di Ferdinando Serafina
- Diani Caterina 

Condividi questo contenuto

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - Feed RSS

Comune di Giulianova - Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE) - Codice Fiscale e Partita IVA: 00114930670

Centralino: +39 085.80211 - E-mail: info@comune.giulianova.te.it - Posta Elettronica Certificata: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

Il portale del Comune di Giulianova è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Giulianova è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it