XI Edizione del Concorso "Filomena Delli Castelli". Pubblicato il regolamento. Le scuole invitate a concorrere con spot e cortometraggi.

Data:

30 nov 21

Descrizione

"Da Cenerentola a Samantha Cristoforetti: immagini, rappresentazioni e modelli nella realizzazione professionale femminile”. E' questo il titolo del concorso promosso per ricordare la figura dell'onorevole Filomena Delli Castelli, indetto dalla Commissione Pari Opportunità e dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità del Comune di Giulianova. Giunta all' undicesima edizione, l'iniziativa è patrocinata dall' Università degli Studi di Teramo e dai comuni delle scuole partecipanti. Accattivante, come negli anni scorsi, la formula scelta. Per partecipare, infatti, basterà realizzare uno spot pubblicitario o un cortometraggio della durata massima di cinque minuti, auspicabilmente con i "registi", ovvero i ragazzi partecipanti, quali protagonisti dei propri filmati. Gli studenti o le classi che si iscriveranno al concorso saranno invitati, tutti nello stesso giorno, ad un evento formativo sui temi al centro dell'edizione, evento che si terrà nell' Università di Teramo. All'incontro, che consentirà l'acquisizione di crediti formativi, interverranno, per fornire dati e spunti di riflessione, esperti del settore, docenti universitari, psicologi, operatori della comunicazione web e della Polizia postale. La partecipazione al concorso è gratuita ed estesa a tutti gli Istituti superiori italiani. Sono previsti premi per i primi tre classificati. L'invito è a far pervenire le adesioni entro il 21 dicembre. La finalità del concorso, il cui regolamento è consultabile sul sito del Comune, è quella di stimolare i giovani a riflettere sulle tematiche di genere nel contesto culturale del loro tempo, per promuovere percorsi di consapevolezza e confronto. Il tema di quest’anno vuole richiamare l'attenzione sul concetto di "pari opportunità" nella sua complessità e ricchezza di significati, invitando gli studenti ad analizzarne tutte le dimensioni, le implicazioni e i valori della realizzazione professionale femminile. "E' un' iniziativa in cui crediamo molto- spiega il Vicesindaco Lidia Albani - Ogni anno arrivano dai ragazzi nuovi stimoli. Il Concorso è infatti sempre uguale ma sempre nuovo, ci offre ogni volta occasione interessanti per formare i giovani e allo stesso tempo per conoscerli, per leggere attraverso loro una società che cambia". "Siamo soddisfatti - le fa eco il Presidente della Commissione comunale Pari Opportunità Marilena Andreani- perchè, per l'undicesimo anno successivo, si accendono i riflettori su tematiche importanti, ampie: si coinvolgono i ragazzi facendo leva sulla loro creatività, sul loro sorprendente modo di guardare e interpretare il mondo".

Ultimo aggiornamento

30/11/21, 05:11