INFORMAZIONI CORONAVIRUS COVID-19

INFORMAZIONI CORONAVIRUS COVID-19

Comune di Giulianova
Città di Giulianova
INFORMAZIONI CORONAVIRUS COVID-19

Sei in:

Home Page » Documentazione » INFORMAZIONI CORONAVIRUS COVID-19
Icona freccia bianca

NUOVO CORONAVIRUS: Informazioni per i Cittadini

Per ottenere ulteriori informazioni e chiarimenti chiamare il numero verde della ASL di Teramo: 800.09.01.47

Per info generali, si può chiamare il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute: 1500

Al fine di garantire la massima diffusione sull’intero territorio nazionale delle misure di informazione e prevenzione di cui al D.P.C.M. 4 marzo 2020, in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, queste sono le raccomandazioni sulle misure di prevenzione igienico sanitarie da esporre presso gli ambienti aperti al pubblico, ovvero di maggiore affollamento e transito, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettere c) e d) del citato decreto. Si segnala che altri formati sono scaricabili dal sito http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

 

j


Gestione rifiuti durante l'emergenza COVID-19

il vademecum per la gestione dei rifiuti durante l'emergenza COVID-19, redatto dall'Istituto Superiore di Sanità.

j



L’Amministrazione Comunale adotta misure speciali per tutelare la salute degli agenti di Polizia Municipale


j
L’Assessore alla Polizia Municipale Marco Di Carlo in accordo con il Comandante Roberto Iustini, ha deciso di adottare specifiche misure di sicurezza per gli agenti, che stanno svolgendo il lavoro di controllo ed assistenza alla cittadinanza, in questo momento di emergenza sanitaria.

A tal proposito, per tutelare la salute dei Vigili Urbani, si è pensato di dividere il corpo di Polizia Municipale in tre gruppi distinti, che non verranno mai a contatto tra loro, nella gestione del lavoro quotidiano.

Il primo gruppo d’agenti è in servizio all’Ufficio di Comando, mentre altri due gruppi sono stati collocati nella Sala Consigliare e nell’ufficio riservato al Presidente del Consiglio e agli Assessori, e sono stati dotati di tutti i dispositivi sanitari di protezione e degli strumenti tecnologici necessari per svolgere le loro funzioni.

“Anche per quanto riguarda le uscite giornaliere abbiamo disposto delle regole di prevenzione per evitare il contagio tra gli agenti – spiega l’Assessore Marco Di Carlo – infatti abbiamo assegnato ad ogni vigile un compagno fisso, così che se uno dei due dovesse contrarre il virus, l’altro verrebbe messo subito in quarantena obbligatoria. Una dimostrazione d’attenzione verso il nostro corpo di Polizia Municipale che riteniamo assolutamente necessaria, non solo per salvaguardare la loro salute ma per tutelare i cittadini, svolgendo loro, appunto, un servizio di pubblica sicurezza”.

 

L’imprenditore Antonio Arangiaro dona 10 mila euro di mascherine N95 al Comune di Giulianova

j
L’imprenditore Antonio Arangiaro della Cubo Design S.r.l. ha inviato una lettera al Sindaco Jwan Costantini, con la quale ha comunicato l’acquisto di 10 mila euro di mascherine N95, che sono state donate al Comune di Giulianova.

Su disposizione del primo cittadino l’importante donazione verrà destinata non solo a coloro che lavorano per garantire assistenza e servizi alla comunità, ma la Protezione Civile consegnerà le mascherine a tutta la cittadinanza che vedrà girare sguarnita di questi importanti dispositivi sanitari, dato che è stata comprovata l’utilità di indossarli sempre quando si esce di casa solo per motivi di estrema necessità.

“Il difficile momento storico che stiamo vivendo impone una riflessione e una azione condivisa di tutte le parti sociali – si legge nella lettera – il lavoro di un sindaco diventa determinante in questo clima colmo di insicurezze e non possiamo certo aspettarci possa risiedere solo nelle sue mani. Per questa ragione la mia famiglia ha deciso di dare il suo piccolo contributo, nella speranza che questa emergenza termini il prima possibile. La ringrazio per l’ottimo lavoro svolto fino ad oggi e ci consideri a sua completa disposizione”.

“Ringraziamo di cuore l’imprenditore Antonio Arangiaro e tutta la famiglia per questa straordinaria donazione – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – le prime 400 mascherine sono già arrivate e le andremo a distribuire alle persone più fragili e a quelle che sono particolarmente esposte al rischio contagio, tra cui i medici ed il personale sanitario dell’Ospedale di Giulianova. Con questa fornitura torneremo a distribuire le mascherine a tutti coloro che continuano a svolgere un servizio importante per la comunità, tra cui i lavoratori e gli ospiti della Piccola Opera Charitas e della residenza Cristal, del Segretariato Sociale e i volontari della Caritas e quelli dell’Associazione “Il Dono di Maria”, che lavorano per garantire supporto alla popolazione con la consegna a domicilio di farmaci e derrate alimentari. Con la seconda fornitura doneremo le mascherine anche a tutti i medici di base, mentre i volontari della Protezione Civile si occuperanno di consegnare i dispositivi sanitari protettivi ai cittadini sprovvisti che incontreranno fuori dai negozi che vendono generi di prima necessità”.

 

Ordinanza sindacale
Misure meno stringenti per i disabili ed i loro accompagnatori

j


Con apposita ordinanza il Sindaco Jwan Costantini ha prorogato fino al 13 aprile 2020 tutte le misure urgenti per la prevenzione del rischio da contagio da Covid-19, così come disposto dall’ultimo decreto del 1 aprile 2020, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Dato che, tra i vari punti, l’ordinanza sindacale vieta tutte le attività motorie e sportive, autorizzando i cittadini ad uscire di casa solo in aree contigue alla propria abitazione, il primo cittadino, di concerto con l’Assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani, ha introdotto vincoli meno stringenti per le persone con disabilità cognitiva, intellettiva e relazionale e per i familiari che li accompagnano, che possono uscire di casa solo se strettamente necessario, restando nei dintorni e rispettando le regole di distanziamento sociale per prevenire le possibilità di contagio.

Anche in questo caso l’esigenza di uscita deve essere autocertificata e si può indicare tra le ragioni dello spostamento “l’assistenza a persone con disabilità”.

“Abbiamo voluto riservare una particolare attenzione alle persone che vivono situazioni di forte fragilità già nel quotidiano – spiega l’Assessore Albani – e che la condizione di isolamento potrebbe aggravare. Così, a loro e a chi li assiste, viene data la possibilità di passeggiate in percorrenze più ampie, ma sempre rispettando categoricamente le indicazioni per evitare il contagio e muniti di regolare autocertificazione”.

E’ possibile consultare l’ordinanza sull’Albo Pretorio on line del portale web del Comune di Giulianova.

 

La Commissione Pari Opportunità di Giulianova donerà l’incasso della cena di autofinanziamento al fondo sociale del Comune per aiutare le donne in difficoltà

j
In questo momento di emergenza la Commissione Pari Opportunità del Comune di Giulianova intende far sentire la propria vicinanza a quelle donne che stanno affrontando in solitudine la quarantena, perché vedove oppure separate, divorziate con figli o ragazze madri, e che si troveranno ad affrontare situazioni di particolare difficoltà economica
A tale proposito la Cpo di Giulianova donerà l’intero incasso della cena di autofinanziamento, svoltasi a settembre, al fondo di solidarietà istituito dal Comune di Giulianova, con l’intento di devolvere la donazione a queste donne affinché sia utilizzato per affrontare il pagamento delle utenze.

“Non potevamo rimanere inermi di fronte alle situazioni di quelle donne che per svariati motivi stanno vivendo situazioni di difficoltà – dichiarano l’Assessore alle Pari Opportunità Lidia Albani ed la Presidente della Cpo Marilena Andreani – e non possono contare sull’aiuto di nessuno nel sostenere determinate spese. La nostra è una piccola goccia nel mare della solidarietà che, speriamo, possa portare un po’ di sollievo a queste persone”.

 

Una struttura ricettiva convenzionata con il Comune di Giulianova per ospitare medici, personale sanitario e volontari
j
La Giunta Comunale ha deliberato un progetto di ospitalità dedicato a medici, personale sanitario e volontari impossibilitati ad effettuare la quarantena nelle proprie abitazioni.

L’iniziativa prevede la stipula di una convenzione con una struttura ricettiva di Giulianova che, per la durata di un mese, metterà a disposizione delle camere per medici, sanitari e volontari che non possono effettuare la quarantena a casa, per la presenza di persone immunodepresse ed anziani.

“Un progetto volto a garantire la tutela della salute dei medici e di tutto il personale sanitario del nostro ospedale ma anche dei volontari che tanto si stanno adoperando nella gestione di questa emergenza e che sono tra i più esposti al rischio contagio– dichiarano il Sindaco Jwan Costantini e l’Assessore al Turismo Marco Di Carlo – ringraziamo il proprietario dell’hotel Garden che chi si è reso subito disponibile nel mettere a disposizione la propria struttura ricettiva per ospitarli e il neo presidente della Consulta del Turismo Luca Delli Compagni che ha coinvolto tutti gli albergatori e campeggiatori di Giulianova, i quali hanno voluto sostenere questa iniziativa con un contributo importante”.

 

Giulianova. Tre nuovi casi positivi al Covid-19
j

In serata la Asl di Teramo ha comunicato al Sindaco Costantini la positività al tampone da Covid-19 di altre tre persone residenti a Giulianova.

Con questi nuovi casi sale a 15 il numero di contagiati nella comunità giuliese.

 

Aiuti concreti alle famiglie giuliesi in difficoltà

L’Amministrazione Costantini devolve parte del compenso ed apre un fondo comunale di solidarietà

Il Sindaco Costantini invita amministratori delle società partecipate, dirigenti e funzionari comunali a contribuire con una donazione

j

Un fondo comunale e la donazione di parte del compenso di Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali per sostenere le spese delle famiglie in difficoltà. Arriva forte ed incisivo il messaggio di solidarietà dell’Amministrazione Costantini che oggi, con una delibera di Giunta, ha annunciato la creazione di un fondo comunale, tramite l’apertura di un conto corrente, dove associazioni e privati potranno fare una donazione. In primis gli amministratori comunali, che devolveranno al fondo parte dei loro indennizzi. Una iniziativa che vede solidali anche i consiglieri comunali di maggioranza, i quali doneranno il loro gettone di presenza per aiutare i cittadini bisognosi nel pagamento delle utenze.

Il Sindaco Jwan Costantini ha inviato, esplicitamente, anche gli amministratori delle società partecipate dell’Ente, Giulianova Patrimonio e Julia Reti, a donare tramite bonifico bancario parte delle loro indennità a questo fondo. Richiesta inoltrata anche a tutte le figure apicali del Comune di Giulianova, come dirigenti e funzionari, che destineranno anch’essi un contributo alla causa solidale.

“Nessuno deve sentirsi abbandonato – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – e nessuno deve vergognarsi di chiedere aiuto. Ci siamo resi conto che dovevamo far di più, oltre a garantire alle famiglie in difficoltà un sostegno attraverso i buoni spesa e la donazione di pacchi alimentari. Questo fondo comunale di solidarietà vuole poterle sostenere nel pagamento delle utenze di casa. Ci aspettiamo che tutti, amministratori, direttori, dirigenti e funzionari facciano la loro parte, così come la mia amministrazione, al fine di raggiungere una somma cospicua che possa sostenere chi ha bisogno anche nei mesi che verranno. Naturalmente invitiamo anche i Consiglieri comunali di opposizione ad unirsi a questa iniziativa. Nei prossimi giorni delibereremo anche un disciplinare per individuare le famiglie a cui verranno destinate queste donazioni”.

 

Covid-19
Sale a 12 il numero di cittadini giuliesi positivi al tampone

j

Sale a 12 il numero di cittadini residenti a Giulianova e positivi al tampone da Covid 19. Un nuovo caso si aggiunge oggi a quelli comunicati, negli scorsi giorni, dal Sindaco Jwan Costantini.

“Siamo reggendo l’onda d’urto vedendo che purtroppo, molti dei comuni limitrofi al nostro, stanno registrando un numero elevato di casi – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – tuttavia dobbiamo continuare con il percorso intrapreso, rimanendo a casa. Si intravede, tra i numeri diramati in questi ultimi giorni dalla Regione Abruzzo, uno spiraglio di luce ma non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia”.

Pubblicati sul portale web del Comune di Giulianova la domanda per la concessione dei buoni spesa per i cittadini in difficoltà economica e l’avviso rivolto agli operatori commerciali

j

Sono stati pubblicati, sul portale web del Comune di Giulianova, il Bando per la concessione dei buoni spesa ed il relativo Modulo di domanda, a cui potranno accedere quei nuclei familiari privi della possibilità di approvvigionarsi di generi di prima necessità e l’avviso pubblico rivolto agli operatori commerciali interessati alla fornitura di prodotti alimentari, tramite i buoni spesa, a favore di soggetti economicamente svantaggiati.

Scarica qui il bando, l'avviso per i commercianti e i moduli di domanda

https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2705.html

 

 

Una app per le donna vittime di violenza

j

YouPol è l’app realizzata dalla Polizia di Stato per segnalare anonimamente ed in sicurezza episodi di spaccio, bullismo e maltrattamenti in famiglia: le segnalazioni sono geolocalizzate per poter intervenire in modo efficace e puntuale.

Disponibile gratuitamente per dispositivi iOS e Android

Scaricala qui:

iOS: https://apps.apple.com/it/app/youpol/id1280831175?fbclid=IwAR3_QKVLnIZ4zRxaTQSY0NPNjB6pmdXPpxM1-noWNtXlyjyzekOGilQuxLI

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.poliziadistato.youpol&hl=it&fbclid=IwAR1evYGMvTFYVYM62Arcm6LsEojaS6jkwRMcmcz4U6JxIApgJqDBYysa3-E

Come funziona: https://www.youtube.com/watch?v=JQCZSS_fDy4

 

Ecco l’elenco degli esercizi commerciali di Giulianova che aderiscono all’iniziativa solidale “Spesa Sospesa”, promossa dal Comune.

j

Presso queste attività commerciali, si potrà contribuire ad una raccolta alimentare straordinaria – che durerà per l’intero periodo dell’emergenza epidemiologica- a beneficio delle famiglie meno abbienti della nostra città.
L’elenco dei punti vendita aderenti all'iniziativa verrà pubblicato sul sito web e sulle pagine social del Comune di Giulianova ed aggiornato quotidianamente.
Tutti gli esercizi commerciali che intendono contribuire all’iniziativa possono inoltrare una mail con oggetto " Spesa Sospesa Adesione" all’indirizzo: li.albani@comune.giulianova.te.it.

 

Rinviato il secondo intervento di sanitizzazione delle strade per maltempo
j

Viste le precipitazioni previste per la nottata di oggi lunedì 30 marzo e per la giornata di domani, martedì 31 marzo, si è deciso di rimandare l'intervento di sanitizzazione delle strade pianificato per questa notte.

Le operazioni verranno quindi effettuate nella notte tra venerdì 3 e sabato 4 aprile, da operai speciali con ausilio di mezzi della Sochil Verde, attraverso l’utilizzo di prodotti certificati e garantiti dal Ministero della Salute.

Si raccomanda ai cittadini di adottare le seguenti misure precauzionali:

1. Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento;

2. Tenere le finestre chiuse;

3. Tenere gli animali domestici riparati;

4. Evitare di stendere la biancheria;

5. Ove possibile evitare di parcheggiare in strada e rimettere l’autovettura in garage.

 

Il Sindaco Costantini comunica un nuovo contagio da Covid-19

Salgono ad 11 i cittadini giuliesi positivi al test

j

Il Sindaco Jwan Costantini comunica la positività al tampone da Covid-19 di un'altra persona residente a Giulianova.

Con questa comunicazione, ufficializzata nella giornata di oggi dalla Asl di Teramo, salgono finora a 11 i cittadini giuliesi positivi al virus, tra questi un uomo deceduto negli scorsi giorni ma sottoposto al test eseguito post mortem.

Il primo cittadino rassicura che le condizioni delle persone finora contagiate non destano, al momento, particolare preoccupazione.

 

j

 

Il Comune di Giulianova, in collaborazione con i volontari dell’associazione "Il Dono Di Maria", organizza l’iniziativa solidale “SPESA SOSPESA”. Presso gli esercizi commerciali aderenti, si potrà contribuire ad una raccolta alimentare straordinaria – che durerà per l’intero periodo dell’emergenza epidemiologica- a beneficio delle famiglie meno abbienti della nostra città.

Tutti gli esercizi commerciali che intendono contribuire all’iniziativa possono inoltrare una mail con oggetto " Spesa Sospesa Adesione" all’indirizzo: li.albani@comune.giulianova.te.it.

L’elenco dei punti vendita aderenti all'iniziativa verrà pubblicato sul sito Web del comune e aggiornato quotidianamente. I beni di prima necessità preferibilmente acquistabili sono: alimenti per neonati (pastine, omegeneizzati e formaggini) e bambini, biscotti, carne in scatola, farina, fette biscottate, latte a lunga conservazione, legumi in scatola, olio di oliva e di semi, , passata di pomodoro, pasta, pomodori pelati, prodotti per l’igiene personale (sapone, shampoo, dentifricio, spazzolini, carta igienica, pannolini per neonati) e della casa, riso, succhi di frutta, te, tonno in scatola, sale, caffè e zucchero.

Si informano le famiglie che vogliono beneficiare della consegna di pacchi alimentari che, nei prossimi giorni, verranno fornite indicazioni per la consegna del pacco.

 

Donazioni di pacchi alimentari

L’Amministrazione Comunale promuove la “spesa sospesa”

j

L’Amministrazione Comunale, viste le numerose richieste dei cittadini che intendono contribuire con una donazione di generi alimentari a beneficio di quelle famiglie che ne hanno necessità, ha deciso di organizzare la “spesa sospesa”.

“Da domani verrà pubblicato sul portale web del Comune di Giulianova un avviso rivolto ai supermercati che vogliono aderire all’iniziativa della “spesa sospesa” – dichiara la Vice Sindaco ed Assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani – così i cittadini che vorranno contribuire con una donazione potranno acquistare generi alimentari e lasciarli in questi punti vendita convenzionati, a disposizione dei volontari del “Dono di Maria”, che si occuperanno della realizzazione dei pacchi e li consegneranno a domicilio alle famiglie che ne hanno bisogno. Questo vuole essere un piccolo contributo in aggiunta ai buoni spesa che il Comune erogherà sulla base di quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio Conte. Ovviamente ogni gesto di generosità è ben accetto, e chi vuole può contattare l’associazione per altro tipo di donazione, ai numeri telefonici 0858009111 e 3398647557”.

 

Giulianova registra un altro caso positivo al Covid-19
j
Il Sindaco Jwan Costantini ha ricevuto poco fa la comunicazione, da parte della Asl di Teramo, di un nuovo caso di cittadino giuliese positivo al tampone da Covid-19.

Salgono così a dieci i casi registrati in città.

Di questi 4 persone sono ricoverate in ospedale, in condizioni che però non destano particolare preoccupazione.


La società sportiva Asd Happy Drake dona 600 mascherine al Comune di Giulianova

j
Una nuova ondata di generosità questa volta arriva dalla società sportiva giuliese Asd Happy Drake che, nella giornata di oggi, ha donato più di 600 mascherine al Comune di Giulianova.

Alcuni dispositivi medici sono già stati consegnati ai volontari dell’associazione “Il Dono di Maria”, che gestiscono il servizio di consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci alle persone anziane over 65, e ai lavoratori della Cooperativa Sociale Filadelfia Onlus del Centro Diurno di Giulianova.

“Quando si tratta di solidarietà le nostre associazioni e società sportive scendono sempre in campo- dichiara il Sindaco Jwan Costantini – un grazie di cuore al presidente Nicola Sacripante e alla società Happy Drake per il supporto che hanno dato, attraverso questo regalo, ai volontari e lavoratori del sociale”.

Altre mascherine verranno consegnate nei prossimi giorni ad altre realtà sociali del territorio.

 

Servizio telefonico di supporto psico-oncologico ai pazienti di Oncologia dell’Ospedale di Giulianova garantito dall’Associazione “Giovanna Savini”

j
Data la volontà di continuare a garantire assistenza psicologica ai pazienti del reparto di Oncologia dell’Ospedale di Giulianova e ai loro familiari, soprattutto in questo momento di emergenza sanitaria, il Comune informa che resterà attivo il servizio di supporto psico-oncologico, offerto dell’Associazione per la Lotta Contro i Tumori “Giovanna Savini” di Giulianova.

Il servizio, a cura della dottoressa psico-oncologa Rosa Lo Sterzo, verrà garantito attraverso colloqui a distanza tramite telefono e videochiamate al numero 3480452488, nel rispetto delle misure di contenimento Covid-19, come fortemente raccomandato anche dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi e sempre nel rispetto della privacy degli utenti.

 

Parte il secondo intervento di sanitizzazione delle strade a Giulianova
j

Verrà effettuato, nella notte tra lunedì 30 e martedì 31 marzo 2020, a partire dalle ore 21.00, un secondo intervento di sanitizzazione delle strade di tutto il territorio comunale, frazioni comprese.

Le operazioni verranno eseguite da operai speciali con ausilio di mezzi della Sochil Verde, attraverso l’utilizzo di prodotti certificati e garantiti dal Ministero della Salute.

Si raccomanda ai cittadini di adottare le seguenti misure precauzionali:

1. Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento;

2. Tenere le finestre chiuse;

3. Tenere gli animali domestici riparati;

4. Evitare di stendere la biancheria;

5. Evitare parcheggi di autovetture o altri mezzi che possano ostacolare le operazioni dei nostri tecnici.

 

⚠️Altri tre cittadini giuliesi positivi al Covid-19⚠️
j
Il Sindaco Jwan Costantini informa che altri tre cittadini, residenti a Giulianova, sono risultati positivi all'esame del tampone da Covid-19.

La comunicazione ufficiale arriva dalla Asl di Teramo.

Salgono così a nove i casi registrati in città.Gli imprenditori giuliesi

 

Passacqua donano due respiratori di ultima generazione al Reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Giulianova

La consegna è avvenuta stamattina alla presenza del personale medico e sanitario

j

Come promesso questa mattina è avvenuta la consegna dei due respiratori Philips di ultima gene razione, donati dagli imprenditori giuliesi Kristian e Patrick Passacqua al reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Giulianova.

“Ringraziamo gli imprenditori per la generosa donazione – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – e tutto il personale medico e sanitario della nostra Terapia Intensiva, che fino ad oggi poteva vantare cinque unità. Ora grazie a questo bel gesto, avrà un supporto di macchinari che consentirà allo staff di lavorare al meglio nell’assistenza di quei pazienti con problematiche respiratorie, in questo momento così critico per la nostra azienda sanitaria e per l’intera comunità”.

 

La Asl di Teramo comunica sei tamponi positivi al Covid-19 effettuati su cittadini di Giulianova

j

La Asl di Teramo ha dato comunicazione al Sindaco Jwan Costantini che sono risultati positivi al Covid-19 sei tamponi effettuati su persone residenti a Giulianova.

Uno dei test positivi è stato effettuato sul corpo di un uomo deceduto negli scorsi giorni.

“Questa è una giornata da dimenticare per la nostra comunità – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – la notizia che sei concittadini, tra cui un uomo recentemente scomparso e strappato all’affetto dei familiari, siano stati contagiati dal virus ci riempie di sconforto. Dobbiamo però essere ancora più forti ed uniti che mai se vogliamo provare a vincere questa battaglia, la più dura mai affrontata, contro un nemico invisibile”.

Il Comune devolve la donazione di calzari realizzati da un artigiano giuliese al Reparto di Malattie Infettive di Teramo
j


In questa emergenza, innumerevoli sono stati i gesti di solidarietà, da parte di aziende e semplici cittadini. Tra questi si può annoverare la donazione dell’artigiano giuliese Nino Sugaroni, il quale ha realizzato dei calzari sanitari che, nella giornata di oggi, su disposizione del primo cittadino, i volontari della Protezione Civile di Giulianova hanno consegnato al reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale “Mazzini” di Teramo, alla guida del Primario Piero Tarquini.

“Un grazie di cuore al signor Sugaroni per la sua donazione – ha dichiarato il Sindaco Jwan Costantini – che come comunità ci permette di dare un piccolo contributo per la sicurezza del personale sanitario del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale teramano”.

 

Prorogata la chiusura degli uffici comunali

j
Il Comune di Giulianova comunica che, per effetto delle disposizioni normative contenute nel DL n.18 del 17 marzo 2020 e nel DPCM 22 marzo 2020, è stata prorogata la chiusura degli uffici comunali al pubblico, ad eccezione dei servizi demografici per pratiche urgenti, fino a nuove e diverse comunicazioni.

 

Emergenza sanitaria

La Giunta Costantini sospende il pagamento di tributi, tasse e canoni comunali

j

La Giunta Comunale ha deliberato nella giornata di oggi di sospendere i pagamenti in scadenza in questo periodo.

Tale sospensione riguarda, in primis, il pagamento della prima rata della Tassa sui rifiuti (TARI), già rinviato con una precedente delibera di giunta al 30 aprile 2020, ed ora ulteriormente posticipato al 31 maggio 2020, fatta eccezione per le utenze produttive industriali e commerciali e per gli studi professionali rimasti in attività ai sensi e per gli effetti dei DPCM 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020. Individuate altre scadenze anche per il pagamento delle successive rate, rinviate al 30 luglio, 30 settembre e 31 dicembre 2020.

Sospeso il pagamento del COSAP, in scadenza il 31 marzo 2020, relativo a tutte le concessioni di suolo pubblico permanenti, nonché per il COSAP relativo alle concessioni di suolo pubblico temporanee per il mercato e per gli ambulanti, che viene posticipato al 31 maggio 2020. Viene differita anche la scadenza dell’imposta sulla pubblicità dell’anno corrente al 31 maggio 2020.

Il provvedimento prevede anche il rimborso di eventuali ticket per la mensa scolastica già acquistati dopo la conclusione dell’anno scolastico in corso, ove venga meno il presupposto per la relativa utilizzazione e sospende fino al 30 maggio 2020 i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento di tributi ed altre entrate, compresi quelli relativi agli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione.

Rinviato invece al 31 luglio 2020 il pagamento di tutti i canoni di locazione e concessione di beni e servizi comunali già scaduti o in scadenza dalla data di entrata in vigore del DPCM 9 marzo 2020, senza applicazione di interessi legali e moratori.

Il provvedimento adottato dalla Giunta Costantini si riferisce anche alla proroga dei canoni comunali, riguardanti i titoli autorizzatori alla sosta, ai passi carrabili, nonché dei contrassegni per i portatori di handicap, i medici, ed altre categorie, in scadenza tra il 2 marzo ed il 15 aprile 2020, che avranno efficacia fino al 30 giugno 2020.

Infine viene prorogato al 15 maggio 2020 il termine per la presentazione delle domande per i contributi ordinari da parte di associazioni che operano nel settore culturale, turistico e sportivo, relative ad iniziative da svolgersi nel secondo semestre dell'anno.

“Comprendiamo il momento di difficoltà dovuto all'emergenza sanitaria in corso – dichiara l’Assessore al Bilancio Katia Verdecchia - ed abbiamo deciso di intervenire concretamente, sempre nel rispetto nella normativa nazionale, cercando di venire incontro alle esigenze delle famiglie e delle attività produttive”.

 

⚠️Coronavirus, autocertificazione spostamenti: ecco il nuovo modello del Dpcm 22 marzo 2020⚠️

j

È​ disponibile on line il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal Dpcm 22 marzo 2020.

⬇️Scarica qui https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2684.html

 

 

Giulianova registra il suo primo caso di cittadino positivo al Covid-19

Costantini: “l’uomo era già in quarantena da giorni”

j

Il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione Abruzzo e la Asl di Teramo comunicano del primo cittadino residente a Giulianova positivo al tampone del Covid-19.

L’uomo attualmente si trova a casa ed è in buone condizioni.

“Anche la nostra città purtroppo ha il suo primo caso di contagio – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – si tratta di un cittadino giuliese già in quarantena da diversi giorni e quindi crediamo che le possibilità di contagio di altre persone siano veramente circoscritte. Si sta comunque provvedendo a tracciare gli spostamenti dell’uomo e capire con chi sia venuto a contatto nei giorni precedenti alla quarantena”.

 

Pensioni anticipate al 26 marzo 2020

Il Comune rende noto il calendario per presentarsi agli Uffici Postali secondo la ripartizione di cognomi

j
Il Comune di Giulianova rende noto che le pensioni del mese di aprile per i pensionati titolari di un conto BancoPosta, di un libretto di risparmio o di una carta Postepay Evolution, saranno accreditate in anticipo il 26 marzo 2020. Si raccomanda di accedere al ritiro tramite l’uso dello sportello Bancomat.

Per coloro che invece devono ritirare la pensione direttamente all’Ufficio Postale, sarà necessario presentarsi agli sportelli, dal 26 marzo al 1 aprile 2020, dalle ore 8.20 alle 13.35, secondo la seguente ripartizione di cognomi, attenendosi tassativamente a questo calendario:

- Giovedì 26 marzo dalla A alla B
- Venerdì 27 marzo dalla C alla D
- Sabato 28 marzo, dalla E alla K
- Lunedì 30 marzo dalla L alla O
- Martedì 31 marzo dalla P alla R
- Mercoledì 1 aprile dalla S alla Z


Ricordiamo agli utenti che l’entrata all’interno degli Uffici Postali è scaglionata e si può accedere uno alla volta e che la fila all’esterno sarà gestita dagli agenti di Polizia Municipale e dai volontari di Protezione Civile, al fine di evitare assembramenti.

 

Coronavirus, il Presidente del Consiglio ha firmato il Dpcm 22 marzo 2020

j

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il dpcm che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.

Leggi il nuovo Dpcm 22 marzo 2020 https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2680.html

 

Donazioni al Comune di Giulianova
Farmacie giuliesi regalano dispositivi sanitari

j

Il flusso di gesti generosi che, in questi giorni di emergenza si sta registrando nei confronti del Comune di Giulianova e di chi lavora per la salvaguardia del territorio, non si arresta.

j

Altre donazioni sono arrivate da due farmacie giuliesi: la farmacia Marcelli, che ha regalato al Comune un misuratore di temperatura e la farmacia Parere Strobbe, che ha fatto dono all’Ente di mascherine FFP3. Entrambi i dispositivi sanitari sono stati consegnati ai volontari di Croce Rossa, da settimane attivi al presidio della stazione ferroviaria di Giulianova.

“Grazie alla generosità dei nostri farmacisti – ha dichiarato il Sindaco Jwan Costantini – anche loro in prima linea per fronteggiare questa emergenza. Esposti ai rischi del contagio e comunque al lavoro per garantire un servizio importante alla comunità”.

 

 

La generosità di aziende e privati

Per Giulianova altre donazioni di prodotti igienizzanti

j

Nella giornata di oggi il Comune di Giulianova ha ricevuto nuovi attestati di generosità. Sono stati infatti donati all’Ente prodotti igienizzanti per superfici, da parte della ditta Sochil Verde, e mini flaconcini di gel disinfettante per uso personale, regalati dal pediatra Generoso Gasparroni di Roseto degli Abruzzi.

j

Altre mascherine, invece, sono state consegnate oggi dagli Assessori Lidia Albani e Federico Taralli ai Reparti di Rianimazione, Medicina Interna e del MOD trasfusionale della Fidas C.U.O.R.E. (Associazione Donatori Sangue Onlus) dell’Ospedale di Giulianova.

“Sommersi di generosità ogni giorno, oggi ringraziamo la Sochil Verde e il dottor Gasparroni – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – quando c’è bisogno di loro, privati ed aziende del nostro territorio, sono sempre in prima fila quando si tratta di solidarietà”.

 

Sostegno alle attività del C.O.C.

Il Sindaco Costantini chiede l’intervento dei Vigili del Fuoco

j

Il Sindaco Jwan Costantini, con l’invio di una lettera indirizzata al Prefetto di Teramo Graziella Patrizi ed al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, ha richiesto la presenza dei militari per supportare le attività dei volontari di Protezione Civile e del Centro Operativo Comunale sul territorio di Giulianova.

Come disposto dal Ministero dell’Interno, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco può attivarsi per sostenere il Sistema Nazionale di Protezione Civile, attraverso la richiesta delle Prefetture e dei Comuni che ne rappresentano la necessità.

“Abbiamo contattato il Prefetto ed il Comando Provinciale al fine di dare il concreto sostegno ai volontari, che da giorni operano sul territorio per gestire l’emergenza – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – il coinvolgimento dei militari si è reso necessario per supportare le attività di informazione ai cittadini sui comportamenti da adottare per evitare il contagio da Covid-19 e garantire assistenza alla nostra struttura ospedaliera per eventuale montaggio di materiale logistico di Protezione Civile ma anche per sostenere la popolazione per il trasporto di materiale urgente ed aiutarci a gestire la situazione di coloro che sono senza dimora”.

 

Il Sindaco Costantini firma l’ordinanza di misure più restrittive per la prevenzione del contagio da Covid-19

j

📌Per limitare ulteriormente il diffondersi del contagio da Coronavirus il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini ha appena firmato l’ordinanza n.9 del 20 marzo 2020, con la quale dispone ulteriori misure restringenti per la prevenzione del rischio da contagio da Covid-19.

📣“Un atto ritenuto assolutamente necessario ed urgente, vista l’inosservanza delle misure già stabilite dai DPCM da parte di alcuni soggetti – dichiara il Sindaco Jwan Costantini - che vanifica il contenuto delle disposizioni governative volte a contrastare il contagio, rendendo quindi necessaria l’assunzione di iniziative atte a dissuadere i cittadini a tenere comportamenti potenzialmente contrari al contenimento del contagio, dettagliando il divieto di spostamenti all'interno del territorio”.

Con tale ordinanza il Sindaco di Giulianova dispone quanto segue fino al 3 aprile 2020:

🔴1. nel territorio comunale sono vietate tutte le attività motorie e sportive all’aperto. A garanzia dell'equilibrio psico-fisico delle persone è consentito uscire solo in aree contigue ai propri residenza, domicilio o dimora, ovvero nel raggio di 200 metri;

🔴2. è possibile attendere alle esigenze primarie degli animali d’affezione per il tempo strettamente necessario e comunque in aree contigue ai propri residenza, domicilio o dimora ovvero nel raggio di 400 metri;

🔴3. in tutto il territorio comunale è vietato circolare a piedi o con velocipedi salvo i casi di spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, di salute o situazioni di necessità, nelle quali rientra l’approvvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali;

🔴4. ai tabaccai:

🔹di svolgere all'interno delle tabaccherie le sole attività di vendita di tabacchi e servizi affini,
🔹sospendere tutte le tipologie di gioco lecito all'interno degli esercizi ( a titolo meramente semplificativo gratti e vinci, lotto, etc), al fine di impedire la permanenza degli avventori e conseguenti assembramenti per motivi di gioco all'interno dei locali;
🔹di bloccare le slot machines;
🔹di disattivare i monitor e i televisori;

🔴5. a eccezione delle attività di farmacie e parafarmacie ,fino al 3aprile2020, lo svolgimento delle attività commerciali previste all’allegato 1, del D.P.C.M. 11 marzo 2020, è consentito, fatto salvo il rispetto delle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di settore, tutti i giorni tra le ore 07:00 e le ore 21:00;

🔴6. i titolari e/o gestori delle attività di cui al punto 5, al fine di evitare assembramenti di persone, devono obbligatoriamente organizzare l’accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate. All’interno dei locali aperti al pubblico deve essere rispettata la distanza di almeno un metro tra gli avventori. Il personale impiegato nelle attività a contatto con il pubblico deve essere protetto con appositi DPI;

🔴7. la cittadinanza è tenuta a effettuare l’approvvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali presenti:

🔸a una distanza non superiore a metri 2000 dai propri residenza, domicilio o dimora se si utilizza l'auto, salvo le ipotesi di acquisito di beni e prodotti non presenti negli esercizi più prossimi;
🔸a una distanza non superiore a metri 1000 dai propri residenza, domicilio o dimora, se ci si muove a piedi, salvo le ipotesi di acquisito di beni e prodotti non presenti negli esercizi più prossimi;
🔸nelle immediate vicinanze del luogo in cui è svolta l’attività lavorativa o presenti lungo il percorso ricompreso tra le sede di lavoro e i propri residenza, domicilio o dimora;

🔴8. la cittadinanza è sempre tenuta a rispettare il principio secondo il quale negli spostamenti deve essere percorso il tragitto più breve per raggiungere il luogo di destinazione;

⚠️La violazione delle suddette disposizioni sarà punita con sanzioni amministrative pecuniarie del pagamento di una somma da euro 25,00 ad euro 500,00, fatte salve le sanzioni per ulteriori illeciti.

Leggi l'ordinanza https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2675.html


Il Sindaco Costantini esprime vicinanza ai sindaci contagiati dal Covid-19

j

Il Sindaco Jwan Costantini, appresa la notizia che i sindaci Vincenzo D’Ercole di Castiglione Messer Raimondo ed Ernesto Piccari di Montefino sono risultati positivi al tampone del Covid-19, esprime sincera vicinanza e sostegno ai due primi cittadini.

“Non hanno lasciato soli i cittadini nemmeno per un secondo – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – li abbiamo visti scendere in strada, a fianco ai volontari e questo gli fa onore, come a tutti quei sindaci che, seppure spesso disarmati, stanno combattendo come leoni. Hanno dovuto fronteggiare da soli questa emergenza, tentando di tutelare le loro comunità, che purtroppo hanno dovuto fare i conti con l’ostilità di questo temibile virus, avendo dovuto anche piangere le morti di alcuni cittadini. A loro va tutta la stima e il sostegno, mio e dell’intera amministrazione comunale di Giulianova, con l’augurio che possano guarire presto e tornare a combattere a fianco dei cittadini”.

 

Donati calzari copriscarpe al Comune di Giulianova

Mascherine consegnate al Reparto di Chirurgia Generale del nosocomio giuliese

j

Continua a farsi sentire la generosità delle aziende del territorio, in questo momento di emergenza sanitaria, nei confronti del Comune di Giulianova, che oggi ha ricevuto la donazione di calzari copriscarpe monouso da parte dell’imprenditore Marco Cervellini della Somersault srl e proprietario del parco al coperto “Giocolandia”.

j

Sempre nella giornata di oggi sono state consegnate le mascherine chirurgiche, donate all’ente da aziende e privati, al Reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Giulianova, sotto la guida del responsabile Claudio Masci.

“Non ci stancheremo mai di ringraziare per tutte le dimostrazioni di buon cuore che stiamo ricevendo – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – oggi il mio grazie va al giovane imprenditore Marco Cervellini che ci ha messo a disposizione un ulteriore dispositivo di protezione per chi sta lavorando per gestire questa emergenza sul territorio comunale”.

 

Emergenza Sanitaria Coronavirus

Il supporto piscologico come valida alternativa per superare situazioni di panico, ansia ed isolamento dello stare a casa


j
L’Assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani ricorda che il Comune di Giulianova ha messo a disposizione dei cittadini il servizio di sostegno psicologico gratuito, attraverso l’attivazione del numero telefonico 085/8021900, a cui rispondono le volontarie dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio.

“Abbiamo voluto offrire un aiuto concreto per tutti coloro che, a causa dell’emergenza sanitaria in atto e quindi della necessaria permanenza nelle proprie abitazioni, possano aver bisogno di un ascolto per uscire da stati di frustrazione, panico ed ansia – dichiara l’Assessore Lidia Albani – troppo spesso, erroneamente, si è portati a pensare che l’assistenza psicologica sia destinata a chi soffre di gravi problematiche psicologiche, ma invece rappresenta un valido aiuto per ritrovare benessere e tranquillità. Invitiamo quindi i cittadini a rimanere a casa e a chiamare, evitando di adottare comportamenti inadeguati perché privi di strumenti per la gestione delle emozioni e della situazione, che invece il dialogo con le nostre volontarie possono fornire. Il servizio è rivolto anche a tutti gli operatori dell’emergenza come medici, infermieri e volontari di Protezione Civile e Croce Rossa”.

Si ricorda che il Comune di Giulianova, avvalendosi delle consulenze professionali delle dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio, ha realizzato un vademecum psicologico per i cittadini che si trovano ad affrontare momenti di difficoltà dovuti alla gestione dell’emergenza sanitaria nazionale da Covid-19 e alla misure di contenimento del virus che impongono la quarantena forzata nelle proprie abitazioni.

Nel vademecum, facilmente consultabile attraverso il portale web istituzionale https://www.comune.giulianova.te.it/ nella sezione “In primo piano” e in quella “Coronavirus Covid-19: informazioni per i cittadini” e sui canali social dell’Ente, vengono fornite importanti indicazioni ai cittadini sulla gestione psicologica del problema.

 

La Farmacia Ielo regala gel igienizzanti ai volontari

j
Continua a dimostrarsi inestimabile il gran cuore dei professionisti giuliesi che, in questa situazione di grande emergenza nazionale, stanno donando materiale medico al Comune di Giulianova al fine di fornirlo ai volontari e al personale sanitario al lavoro nelle strade, all’Ospedale, negli istituti e nelle case di cura del territorio.

L’ennesimo gesto di generosità è arrivato nel pomeriggio da parte delle dottoresse Fiammetta Ielo ed Alessia De Finiis della Farmacia Ielo di Giulianova, che hanno donato al Comune un cospicuo numero di contenitori di gel igienizzante, che le dottoresse hanno chiesto di destinare ai volontari di Protezione Civile e di Croce Rossa Italiana.

 

Emergenza Epidemiologia COVID-19. Validità Carta di Identità e termini procedimentali
j

Si comunica che

1.La validità dei documenti di riconoscimento e di identità, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del decreto n° 18 del 17 marzo 2020 è prorogata al 31 agosto 2020, tuttavia “la validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento”.

2.I termini relativi ai procedimenti amministrativi, su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23.02.2020 o iniziati successivamente a tale data, sono sospesi fino al 15 aprile 2020.

In ogni caso il Comune di Giulianova applicherà ogni misura organizzativa idonea ad assicurare la rapida conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli con da considerare urgenti.

 

Il Sindaco Costantini chiede al Prefetto l’intervento delle Forze Armate e dell’Esercito per potenziare i controlli sul territorio

j

In una lettera indirizzata al Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi, il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini chiede l’intervento delle Forze Armate e dell’Esercito sul territorio comunale, visto l’aggravarsi della situazione epidemiologica, che rende di estrema urgenza il potenziamento dei controlli tesi a verificare il rispetto delle misure precauzionali di gestione e contenimento del Covid-19, stabilite dai DPCM 8, 9 e 11 marzo 2020.

“Dall’inizio di questa emergenza sanitaria ho immediatamente provveduto a rafforzare il comando di Polizia Locale – scrive il primo cittadino nella lettera al Prefetto Patrizi – con l’assunzione di ulteriori due unità per il controllo capillare del territorio, ma ad oggi non riusciamo a garantire un presidio continuo della stazione ferroviaria e dei punti nevralgici della città”.

“Pertanto chiedo al Prefetto l’impiego delle Forze Armate e dell’Esercito per un controllo continuo ed efficace del territorio comunale – conclude il Sindaco Costantini – soprattutto nei punti di rilievo per l’intera provincia di Teramo, come il nostro scalo ferroviario”.

 

Covid-19
Il Comune consegna le mascherine al Reparto di Cardiologia e al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Giulianova

j

Le mascherine, ricevute in questi giorni da medici ed aziende, su disposizione del Sindaco Jwan Costantini, sono state consegnate nella giornata di oggi al Reparto di Cardiologia nelle mani del direttore Gianserafino Gregori e al Pronto Soccorso ed OBI dell’Ospedale di Giulianova, sotto la guida del responsabile Carmine Galiè.

Il primo cittadino di Giulianova ribadisce che le mascherine ricevute in donazione non possono essere distribuite tra i cittadini, ma devono essere consegnate a tutti i volontari ed i professionisti che, da giorni, stanno dando il loro apporto sul territorio per fronteggiare il Covid-19.

 

Altre 500 mascherine donate al Comune di Giulianova

j


La generosità del territorio, in questo momento di emergenza sanitaria, continua a farsi sentire. Sono 500 le mascherine chirurgiche che oggi sono state donate al Comune da un altro professionista giuliese, il medico ed odontoiatra Paolo Rasicci.

“Ringraziamo di cuore il dottor Rasicci per questo gesto di solidarietà e vicinanza – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – queste mascherine saranno destinate al personale sanitario del nostro ospedale, ai volontari che sono in strada, ai pazienti immunodepressi, alle forze dell’ordine al fine di poter svolgere il loro lavoro in sicurezza e alle case di riposo per gli anziani che sono tra i più esposti al rischio contagio. Chiediamo cortesemente ai cittadini di non intasare il numero di telefono del Centro Operativo Comunale per la richiesta di mascherine perché è necessario destinarle a coloro che, instancabilmente, stanno lavorando per tutti noi”.

 

Il presidente Marsilio firma l'ordinanza zone rosse

j

Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha firmato l’ordinanza con cui dispone provvedimenti restrittivi nei comuni della Val Fino, Castiglione Messer Raimondo, Montefino, Arsita, Bisenti e Castilenti in provincia di Teramo e nel comune di Elice in provincia di Pescara.

Leggi l’ordinanza https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2669_12_5.html

Il Comune di Giulianova consegna le mascherine a tutti i medici di base del territorio comunale

j

Il dottor Maurizio Panunzio, responsabile sanitario della Funzione Sanità del Centro Operativo Comunale di Giulianova, ha ricevuto dal Sindaco Jwan Costantini altre mascherine che verranno distribuite a tutti i medici di base del territorio comunale.

“Data l’irreperibilità delle mascherine e la richiesta sempre crescente, abbiamo deciso di donarle anche a tutti i medici di base giuliesi – dichiara il Sindaco Costantini – affinché possano utilizzarle per proteggersi durante le ore di contatto con i pazienti”.

Mascherine in dono alla residenza sanitaria Cristal di Giulianova

j
Il Sindaco Jwan Costantini ha disposto la donazione delle mascherine, ricevute in dono da aziende e medici, agli operatori sanitari della residenza sanitaria assistenziale Cristal di Giulianova.

In mattinata un numero importante di dispositivi medici sono stati consegnati alla dottoressa Lucia De Camillis dell’amministrazione della casa di cura per persone anziane.

“La nostra donazione alla residenza sanitaria Cristal vuol contribuire a tutelare non solo gli operatori – dichiara il Sindaco Costantini – ma anche i pazienti anziani, tra i più esposti purtroppo al diffondersi di questo terribile virus”.

 

Decreto Cura Italia

L’Assessore Taralli informa i lavoratori della Pesca su quanto disposto

J


L’Amministrazione Comunale e l’Assessore con delega al Mercato Ittico Federico Taralli informano i lavoratori della pesca che, come disposto dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Decreto Cura Italia), per assicurare la continuità aziendale delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura, nello stato di previsione del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, è istituito un Fondo con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2020: per la copertura totale degli interessi passivi su finanziamenti bancari destinati al capitale circolante e alla ristrutturazione dei debiti, per la copertura dei costi sostenuti per interessi maturati negli ultimi due anni su mutui contratti dalle medesime imprese, nonché per l’arresto temporaneo dell’attività di pesca.

Maggiori chiarimenti verranno forniti nei prossimi giorni dagli Enti competenti. 

 

Mascherine donate al reparto di Medicina dell’Ospedale di Giulianova

 

j

Su disposizione del Sindaco Jwan Costantini è stato donato un numero considerevole di mascherine chirurgiche al reparto di Medicina Interna dell’Ospedale di Giulianova, per ringraziare i medici ed il personale sanitario costantemente al lavoro per assistere i pazienti ospiti della struttura.

Le mascherine sono state consegnate nella mattinata al direttore del reparto, il dottor Luigino De Berardis.

“Ringraziamo il dottor De Berardis e tutto il personale medico e paramedico – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – che necessità del nostro totale supporto per il gran lavoro che continuano a svolgere. Oggi, più che mai, sono loro gli eroi di questa emergenza sanitaria e dobbiamo sostenerli. L’amministrazione vuol farlo attraverso le donazioni. I cittadini, invece, possono aiutarci restando a casa per tutelare la salute comune”. 

 

Il nuovo modello di autocertificazione in caso di spostamenti. Integrazione sul divieto assoluto di mobilità per i soggetti in quarantena o affetti da Covid-19
j

È on line il nuovo modello di autodichiarazioni in caso di spostamenti che contiene una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus "COVID-19".

Il nuovo modello prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Scarica qui il modello di autocertificazione https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2660.html

 

Emergenza sanitaria

Donate altre 150 mascherine al Comune di Giulianova


j

Altri attestati di generosità stanno arrivando, in questi giorni, al Comune di Giulianova con la donazione di altre 150 mascherine chirurgiche, da parte del medico chirurgo ed odontoiatra giuliese Andrea Giancola.

“Ringraziamo il dottor Giancola per questa dimostrazione di solidarietà ed attaccamento alla tutela della salute della nostra comunità - dichiara il Sindaco Jwan Costantini – ma soprattutto verso i nostri volontari che, da quando è iniziata questa emergenza sanitaria, hanno garantito supporto alle attività di controllo e di assistenza ai cittadini. A tutti loro, volontari di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana e a quelli impegnati nella consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci, doneremo queste 150 mascherine, affinché possano continuare a svolgere il loro servizio in totale sicurezza”. 

 

Emergenza Coronavirus

Attivata all’interno del Centro Operativo Comunale la funzione sanitaria per i cittadini delle fasce deboli

j
Lo stabilisce un decreto del Sindaco Jwan Costantini, attraverso l’individuazione di un responsabile sanitario che possa garantire al meglio l’attivazione della risposta sanitaria all’emergenza Covid-19 sul territorio comunale.

La predetta funzione consente di costituire un apposito ufficio, da contattare via telefono, che garantisca un adeguato supporto ai cittadini appartenenti alle fasce deboli, come anziani over 65, soggetti fragili ed in quarantena per la prestazione di consegna farmaci salva vita o di fascia A. Il Responsabile Sanitario potrà, raccordandosi con i medici di base, garantire la prestazione di consegna a domicilio, avvalendosi dei volontari della Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana e dell’associazione “Il Dono di Maria”, che già da una settimana forniscono tale servizio.

E’ stato individuato come Responsabile della Funzione Sanità del C.O.C. il dottore Maurizio Panunzio.

Nella mattina il Sindaco Costantini ha preso parte ad una riunione, tramite collegamento Skype, con i volontari di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana, alla presenza della Vice Sindaco Lidia Albani e del Presidente del Consiglio Paolo Vasanella, per coordinare le operazioni di emergenza ed assistenza ai cittadini sul territorio comunale.

Ricordiamo che è possibile contattare il Centro Operativo Comunale di Giulianova al numero 085/8021100.

 

Coronavirus

Mille mascherine donate al Comune di Giulianova dalle aziende Metallurgica Abruzzese Spa e Mecart


j

In questo momento di grande emergenza sanitaria nazionale la generosità delle aziende abruzzesi non si fa attendere. Nella giornata di oggi le aziende Metallurgica Abruzzese Spa di Mosciano Sant’Angelo e la Mecart di Zarroli Marco di Tortoreto doneranno 1000 mascherine al Comune di Giulianova.

Su decisione del Sindaco Jwan Costantini, le mascherine verranno distribuite ai volontari della Protezione Civile e Croce Rossa di Giulianova e agli agenti della Polizia Municipale, impegnati 24h su 24 nella gestione dell’emergenza sul territorio comunale; ai volontari dell’associazione giuliese “Il Dono di Maria”, che curano il servizio di consegna domiciliare di alimenti e farmaci e del pagamento delle bollette per le persone anziane; ai lavoratori ed ospiti della Piccola Opera Charitas e ai dipendenti comunali al lavoro per mantenere attivi i servizi essenziali per la comunità come Demografici, Servizi informatici e Centralino.

Su indicazione del primo cittadino un numero considerevole di mascherine, ricevute in dono dalle due virtuose aziende locali, verranno consegnate al Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Giulianova, da distribuire direttamente ai pazienti immunodepressi ospiti della struttura sanitaria.

“Ancora una volta il buon cuore delle nostre aziende si è dimostrato tale – dichiara il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini – in questo momento così terribile per l’intera nazione, nella quasi totale irreperibilità di questi dispositivi medici, dobbiamo ringraziare il gesto di grande generosità delle aziende Metallurgica Abruzzese Spa e Mecart di Zarroli Marco. La loro virtuosa donazione ci permetterà di tutelare la salute dei nostri volontari e dei pazienti immunodepressi del reparto oncologico del nostro ospedale, che necessitano di maggiore protezione”.

“Nella situazione di emergenza sanitaria in atto la nostra azienda ha voluto dare il proprio contributo – scrive in una nota la Metallurgica Abruzzese Spa Gruppo Cavatorta – la nostra donazione rappresenta un gesto di stima e solidarietà nei confronti di tutti coloro che combattono in prima linea per contenere al massimo la diffusione del Covid-19”.

 

Decreto "Cura Italia": misure straordinarie per sanità, famiglie e lavoro

j

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, hanno illustrato in conferenza stampa il Decreto #CuraItalia, approvato oggi dal Consiglio dei Ministri e recante le nuove misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti dell'emergenza coronavirus sull'economia.

"Il Governo è vicino alle tante imprese, ai commercianti ai liberi professionisti, alle famiglie, ai nonni e alle mamme, ai papa, ai giovani, che stanno facendo tutti grandi sacrifici per il bene comune, per il bene più alto che è quello della salute: la salute dei cittadini, la salute pubblica. Nessuno deve sentirsi abbandonato. È stato questo il nostro obiettivo fin dall’inizio e oggi questa approvazione del dl lo dimostra", ha dichiarato il Presidente Conte. "Con questo decreto, forte e deciso nei numeri delle misure, noi non esauriamo il nostro compito per quanto riguarda gli interventi in campo economico. Siamo consapevoli che questo decreto non basterà ma voglio dire ai lavoratori, alle imprese e alle famiglie che oggi il governo risponde presente e risponderà presente anche domani".

Infine il Presidente ha ringraziato tutti i cittadini per il loro sacrificio: "Concludo dicendo che sono davvero orgoglioso perché sono partecipe di questa grandiosa comunità che addirittura ho l'onore di guidare in questo frangente così complesso, così delicato per la nostra storia. Tanti italiani sono direttamente in trincea negli ospedali, nelle fabbriche, nelle farmacie, dietro le casse di un supermercato. Tanti rimangono a casa ma non rimangono inerti. Li sostengono da un balcone, da una finestra, cantano con loro, cantano l'inno nazionale. Possiamo essere davvero orgogliosi di essere italiani. Insieme ce la faremo."


Leggi il comunicato stampa istituzionalesul decreto http://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-37/14324

 

Coronavirus

Il vademecum psicologico per i cittadini del Comune di Giulianova


j

Il Comune di Giulianova su iniziativa dell’Assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani, avvalendosi delle consulenze professionali delle dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio, ha realizzato un vademecum psicologico per i cittadini che si trovano ad affrontare momenti di difficoltà dovuti alla gestione dell’emergenza sanitaria nazionale da Covid-19 e alla misure di contenimento del virus che impongono la quarantena forzata nelle proprie abitazioni.

Nel vademecum, facilmente consultabile attraverso il portale web istituzionale https://www.comune.giulianova.te.it/ nella sezione “In primo piano” e in quella “Coronavirus Covid-19: informazioni per i cittadini” e sui canali social dell’Ente, vengono fornite importanti indicazioni ai cittadini sulla gestione psicologica del problema.

Si ricorda che, data l’emergenza sanitaria nazionale in atto e considerata la volontà di garantire un concreto sostegno psicologico ai cittadini in questo momento di grande difficoltà, il Comune di Giulianova ha istituito un servizio gratuito di supporto psicologico attraverso l’attivazione del numero telefonico 085/8021900, a cui risponderanno le volontarie dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio.

Il servizio è attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 10.00 alle 12.00, dalle 16.00 alle 19.00 e dalle 21.00 alle 22.00.

Vademecum psicologico per i cittadini a cura delle psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio

COME STAI?
Riconosci e comunica le tue emozioni: se le soffochi le accresci!
Utilizza la tecnologia per mantenere i rapporti sociali ma con moderazione.

E’NORMALE AVERE PAURA E…
Troppe emozioni frenano emozioni frenano la capacità di vedere le cose basandosi su dati oggettivi.

RICORDA CHE
L’efficienza dei nostri comportamenti viene meno sia se sottovalutiamo il problema sia se lo sopravvalutiamo. Cerca di "stare" sul presente e focalizza l’attenzione sugli strumenti che hai per proteggerti.


COSA PUOI FARE?

Attiva una responsabilità alle azioni e nei comportamenti per la tutela di tutti. Se pensi di avere una conoscenza corretta del fenomeno condividila. Se conosci persone che ne parlano continuamente in maniera allarmistica distanziati da questi e/o invitale a parlarne con un esperto.


COME COMPORTARSI CON BAMBINI E ANZIANI?
Dai informazioni chiare e semplici, ascolta cosa hanno da dire, come si sentono. Organizza momenti di svago e di compiti quotidiani. Quando parli ricordati che il linguaggio non verbale non mente: i bambini avvertono le incongruenze degli adulti. Rassicura con la tua presenza.

STAI A CASA!

Riorganizza la vita familiare, gli spazi e i tempi di tutti: è un’opportunità per prendersi cura di se stessi e degli altri.

COME?
Crea una routine per la tua famiglia creando così stabilità. Consulta le fonti ufficiali ma non continuamente: l’esposizione massiccia alle informazioni mantiene in eccitazione il nostro sistema di allerta e paura. Rispetta le norma igieniche. In casa fai movimento: riordina, fai piccoli lavoretti, leggi, segui i tutorial disponibili online o della tua palestra, favorirà il riposo notturno. Prenditi cura dell’alimentazione. Ritaglia momenti solo per te alternando la gestione dei bambini.

E SE DOVESSI SENTIRE CHE PER ME E’ TROPPO?
Rivolgiti ad uno psicologo o uno psicoterapeuta che possa ascoltarti e supportarti servizio di supporto telefonico psicologico. Sono professionisti che conoscono questi problemi e possono ascoltarti ed aiutarti.

 

Coronavirus

Partono domani gli interventi di sanitizzazione delle strade nelle ore serali e notturne

j

Partiranno domani, lunedì 16 marzo, le operazioni di sanitizzazione delle strade di Giulianova. Gli interventi si svolgeranno nelle ore serali e notturne e vedranno al lavoro gli operai specializzati e i mezzi della Sochil Verde su tutto il territorio di Giulianova Lido, Paese e frazioni.

Si raccomanda ai cittadini di adottare le seguenti misure precauzionali:

-Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento
- Tenere le finestre chiuse
- Tenere gli animali domestici riparati
- Evitare di stendere la biancheria
- Evitare parcheggi di autovetture o altri mezzi che possano ostacolare le operazioni di disinfestazione

 

j


“La sanitizzazione viene effettuata con prodotti certificati e garantiti dal Ministero della Salute, gli stessi utilizzati a Wuhan, Milano (ed altri comuni della Lombardia) e Napoli – dichiara il Sindaco Jwan Costantini - dove addirittura è la stessa Asl che si è occupata del servizio, dato che è stato accertato che il virus può rimanere sulle superfici per 12 ore e quindi non vorremo che alcuni cittadini lo riportassero a casa annidato sotto le scarpe. Nella giornata di ieri abbiamo intanto proceduto ad effettuare la sanitizzazione dei marciapiedi, mentre domani partono gli interventi nelle strade con l’impiego di nebulizzazioni di sali, secondo i protocolli del Ministero della Salute. Per combattere questa emergenza sanitaria e preservare i nostri cittadini dal contagio stiamo mettendo in campo forze, idee ed interventi e non è colpa di Giulianova se alcuni comuni procedono con ritardo o forse dovrebbero dire ai propri cittadini che non sono riusciti a reperire risorse nei bilanci, senza però polemizzare inutilmente con chi si preoccupa di scongiurare anche questa piccola percentuale di rischio. Lo stesso Antonio Tajani, già presidente del Parlamento Europeo, ha ribadito in una nota quanto fosse urgente sanificare tutti gli spazi pubblici così come avvenuto in Cina che, ad oggi, ha ridotto al minimo il numero di contagi. Come primo cittadino sento il peso e le responsabilità di salvaguardare con ogni mezzo la salute dei miei 25 mila concittadini”.

Ordinanza regionale sui trasporti

Il Comune di Giulianova rimodula i servizi di trasporto urbano con l’eliminazione di alcune corse

j

In esecuzione delle prescrizioni contenute nel DPCM 11 marzo 2020, il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, con ordinanza regionale n. 6 del 13 marzo 2020, ha stabilito che la società TUA Spa e le società concessionarie dei servizi di TPL rimodulino i programmi di esercizio dei servizi di trasporto prevedendo fino al 3 aprile 2020, l’applicazione dell’orario ordinario del periodo non scolastico, ed un’ulteriore riduzione, delle restanti percorrenze chilometriche fino ad un massimo del 50%; .

I nuovi programmi di trasporto saranno a breve comunicati alla Giunta Regionale e diffusi in apposite pagine sul trasporto pubblico nella sezione del sito web istituzionale della Regione Abruzzo dedicata all’emergenza in corso (sezione “Coronavirus”) e sui siti delle società di trasporto interessate che continueranno a garantire il pendolarismo lavorativo e l’accesso alle strutture sanitarie.

Data l’ordinanza regionale anche il Comune di Giulianova ha rimodulato i servizi di trasporto pubblico aggiuntivi garantiti dal concessionario Gaspari Bus. Per quanto riguarda la Linea 1 sono state eliminate le corse delle ore 06.40, 14.00 e 19,50 da Giulianova Paese a Giulianova Lido e delle ore 06.50, 14.30 e 20.00 da Giulianova Lido a Paese. Anche il servizio di trasporto urbano festivo del pomeriggio è stato soppresso.

Per quanto concerne la Linea 2 sono state eliminate le corse delle ore 07.15 e 13.00 da Piazza Fermi al Salinello e delle ore 13.25 da Salinello a Piazza Fermi, mentre per la Linea 4 del servizio urbano a Mosciano Sant’Angelo si è proceduto con l’eliminazione delle corse delle 14.40 da Mosciano e Giulianova e delle 15.00 da Giulianova fino al Belvedere.

 

Coronavirus. Il presidente Marsilio firma l'ordinanza n. 6 del 12 marzo 2020, relativa ai trasporti

j


Il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio ha firmato l'ordinanza n. 6 del 12 marzo 2020, relativa ai trasporti, nell'ambito delle misure urgenti per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 in applicazione del D.L. del 23 Febbraio 2020, n. 6 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23 febbraio 2020, n. 45.

Leggi l'ordinanza https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2653.html

 

Coronavirus, via alla sanitizzazione dei marciapiedi e delle strade di Giulianova
j

Via al lavaggio ed alla sanitizzazione dei marciapiedi e delle strade sul territorio di Giulianova. Il Sindaco Jwan Costantini, insieme all’Assessore all’Ambiente Giampiero Di Candido, vista l’emergenza sanitaria nazionale in atto, si è prontamente attivato per far partire interventi importanti di sanitizzazione, che riguarderanno dapprima i marciapiedi delle zone più frequentate della città, per poi estendersi alle strade di tutto il territorio comunale, frazioni comprese.

Le attività straordinarie di sanitizzazione dei marciapiedi partiranno nella giornata di domani, sabato 14 marzo, e verranno effettuate da operai specializzati della Eco.te.di., impiegando un liquido igienizzante a base di ipoclorito di sodio.

Da lunedì 16 marzo, invece, le operazioni di sanitizzazione interesseranno le strade e verranno effettuate nelle ore notturne dagli operai specializzati della Sochil Verde.

A tal proposito i cittadini sono invitati ad adottare le seguenti misure precauzionali:

-Non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento
- Tenere le finestre chiuse
- Tenere gli animali domestici riparati
- Evitare di stendere la biancheria
- Evitare parcheggi di autovetture o altri mezzi che possano ostacolare le operazioni di disinfestazione

“Stiamo lavorando incessantemente per dare il nostro contributo in materia di tutela della salute dei cittadini – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – ringrazio la mia squadra, gli uffici e tutti i dipendenti comunali perché, nonostante l’emergenza nazionale in corso, stanno continuando a lavorare senza risparmiarsi. Stiamo dimostrando di essere una comunità forte, coesa ed altruista, attenendoci alle regole per il bene di tutti noi. Continuiamo così”.

 

Coronavirus, i sì e i no del Dpcm 11 marzo 2020

j

 

Il Presidente del Consiglio Conte ha firmato un nuovo Dpcm che prevede, in attuazione del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, ulteriori misure per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 su tutto il territorio nazionale. (consulta il DPCM 11 marzo 2020 AL LINK http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-conte-firma-il-dpcm-11-marzo-2020/14299#documenti
________________________________________
I nuovi SI ✅ ed i NO ❌ del DPCM 11 marzo 2020 per le attività a Giulianova
PUBBLICI ESERCIZI con validità fino al 25 marzo
❌ Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
✅ Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l'attività' di confezionamento che di trasporto.
✅ Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all'interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
✅ Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Sarà cura di chi organizza l’attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente ovvero una cosiddetta piattaforma – evitare che il momento della consegna preveda contatti personali.
❌ Sono sospese le attivita' inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell'allegato 2.

✅ Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l'attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi

ELENCO ATTIVITA' COMMERCIALI CONSENTITE con validità fino al 25 marzo
COMMERCIO AL DETTAGLIO:

Ipermercati Supermercati Discount di alimentari Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici Ateco: 47.2)
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice Ateco: 47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

SERVIZI PER LA PERSONA

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
Attività delle lavanderie industriali
Altre lavanderie, tintorie
Servizi di pompe funebri e attività connesse


Il Sindaco
Jwan Costantini


 

Coronavirus, Conte firma il Dpcm 11 marzo 2020

j

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo Dpcm recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 sull'intero territorio nazionale.

Di seguito il testo del decreto.

*****
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400;

Visto il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19» e, in particolare, l’articolo 3;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1° marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 55 del 4 marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 dell’8 marzo 2020;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.62 del 9 marzo 2020”;

Considerato che l’Organizzazione mondiale della sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale;

Vista la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

Considerati l'evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento dei casi sul territorio nazionale;

Ritenuto necessario adottare, sull’intero territorio nazionale, ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19;

Considerato, inoltre, che le dimensioni sovranazionali del fenomeno epidemico e l’interessamento di più ambiti sul territorio nazionale rendono necessarie misure volte a garantire uniformità nell’attuazione dei programmi di profilassi elaborati in sede internazionale ed europea;

Su proposta del Ministro della salute, sentiti i Ministri dell'interno, della difesa, dell'economia e delle finanze, nonché i Ministri delle infrastrutture e dei trasporti, dello sviluppo economico, delle politiche agricole alimentari e forestali, dei beni e delle attività culturali e del turismo, del lavoro e delle politiche sociali, per la pubblica amministrazione, e per gli affari regionali e le autonomie, nonché sentito il Presidente della Conferenza dei presidenti delle regioni;

DECRETA:

ART. 1
(Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale)

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull’intero territorio nazionale, le seguenti misure:

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell’allegato 2.
Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.
Il Presidente della Regione con ordinanza di cui all’articolo 3, comma 2, del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, può disporre la programmazione del servizio erogato dalle Aziende del Trasporto pubblico locale, anche non di linea, finalizzata alla riduzione e alla soppressione dei servizi in relazione agli interventi sanitari necessari per contenere l’emergenza coronavirus sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della salute, può disporre, al fine di contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus, la programmazione con riduzione e soppressione dei servizi automobilistici interregionali e di trasporto ferroviario, aereo e marittimo, sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali.
Fermo restando quanto disposto dall’articolo 1, comma 1, lettera e), del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 e fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, le pubbliche amministrazioni, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi di cui agli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e individuano le attività indifferibili da rendere in presenza.
In ordine alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che:
sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;
per le sole attività produttive si raccomanda altresì che siano limitati al massimo gli spostamenti all’interno dei siti e contingentato l’accesso agli spazi comuni;
in relazione a quanto disposto nell’ambito dei numeri 7 e 8 si favoriscono, limitatamente alle attività produttive, intese tra organizzazioni datoriali e sindacali.
Per tutte le attività non sospese si invita al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile.

ART. 2
(Disposizioni finali)

1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 12 marzo 2020 e sono efficaci fino al 25 marzo 2020.

2. Dalla data di efficacia delle disposizioni del presente decreto cessano di produrre effetti, ove incompatibili con le disposizioni del presente decreto, le misure di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 e del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020.

3. Le disposizioni del presente decreto si applicano alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione.

Roma, 11 marzo 2020

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL MINISTRO DELLA SALUTE


Allegato 1
COMMERCIO AL DETTAGLIO

Ipermercati
Supermercati
Discount di alimentari
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
Allegato 2
Servizi per la persona

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
Attività delle lavanderie industriali
Altre lavanderie, tintorie
Servizi di pompe funebri e attività connesse

Leggi e scarica il decreto https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2648.html

Emergenza Sanitaria Nazionale Covid-19
 

 

Il Sindaco Costantini dispone chiusura e divieto d’accesso per tutti i parchi cittadini fino al 3 aprile 2020

j
Nel pomeriggio il Sindaco Jwan Costantini, in merito ai provvedimenti precauzionali di contenimento della diffusione del Coronavirus, ha firmato una ordinanza contingibile e urgente, con la quale ha disposto la chiusura ed in ogni caso il divieto di accesso per tutti i parchi cittadini, da domani venerdì 13 marzo 2020 a venerdì 3 aprile 2020.

Il provvedimento si è visto necessario data l’emergenza sanitaria nazionale in corso e considerati l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere diffusivo della pandemia e l’incremento dei casi sul territorio regionale, che hanno indicato chiaramente la necessità di adottare misure particolarmente severe a tutela della salute pubblica.

 

Emergenza sanitaria nazionale

Il Comune di Giulianova istituisce un servizio di assistenza psicologica per i cittadini

j

Data l’emergenza sanitaria nazionale in atto e considerata la volontà di garantire un sostegno psicologico ai cittadini in questo momento di grande difficoltà, il Comune di Giulianova ha istituito un servizio gratuito di supporto psicologico attraverso l’attivazione del numero telefonico 085/8021900, a cui risponderanno le volontarie dott.sse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio.

Il servizio è attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 10.00 alle 12.00, dalle 16.00 alle 19.00 e dalle 21.00 alle 22.00.

 

Emergenza Sanitaria

La Giunta Costantini posticipa il pagamento della TARI

Approvato anche il regolamento di Smart Working per consentire al 40% dei dipendenti comunali di lavorare da casa

Data l’emergenza sanitaria nazionale e considerate le disposizioni ministeriali sulle misure urgenti in materia di contenimento e gestione del Covid-19, l’Amministrazione Costantini, con delibere di Giunta, ha assunto due urgenti provvedimenti a sostegno dei cittadini e dei dipendenti comunali.

Il primo atto dell’Amministrazione consiste nel rinvio della scadenza di pagamento della prima rata della Tassa sui rifiuti (TARI) relativa all’anno 2020, che dal 31 marzo 2020 viene posticipata al 30 aprile 2020. Restano confermate, invece, le scadenze di pagamento delle rate successive (30 giugno 2020-30 settembre 2020-31 dicembre 2020).

Il secondo provvedimento riguarda i dipendenti comunali e consiste nell’approvazione del regolamento per lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità lavoro agile da svolgersi a casa, ovvero Smart Working.

L’attivazione del regolamento, che promuove la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti al fine di favorire il benessere organizzativo ed assicurare l’esercizio dei diritti dei lavori e lavoratrici, anche in funzione di promuovere la pari opportunità tra uomini e donne, è richiamato anche nella direttiva sull’emergenza epidemiologica Covid-19 del Ministro per la Pubblica Amministrazione come provvedimento atto ad assicurare la continuità dei servizi essenziali in condizioni di sicurezza per i lavoratori.

Il regolamento, che in regime ordinario prevede che il 20% dei dipendenti comunali possano lavorare da casa 12 ore settimanali, viene esteso in emergenza al 40% del personale comunale che, attraverso l’attivazione di specifici progetti, potrà svolgere le funzioni lavorative in remoto per 18 ore alla settimana.

j

 


Emergenza Sanitaria Coronavirus

Il Sindaco invita gli operatori che sospendono le attività a comunicarlo allo Sportello Unico per le Attività Produttive dell’ente

j


Il Sindaco Jwan Costantini invita tutti gli operatori, che hanno sospeso o che sospenderanno volontariamente le loro attività produttive nei prossimi giorni, a darne comunicazione scritta al SUAP dell’ente, a mezzo pec al seguente indirizzo: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

 

 

Misure di contenimento e gestione emergenza Coronavirus

Sospesi i mercati rionali fino al 3 aprile

7

Il Sindaco Jwan Costantini, considerato quanto disposto dal Dpcm 9 marzo 2020, che tra le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 comprende il divieto di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico, ha firmato l’ordinanza che stabilisce la sospensione dei mercati rionali del giovedì, sul Lungomare e Piazza Dalla Chiesa, e del sabato al Centro Storico, da giovedì 12 marzo a venerdì 3 aprile 2020.

Il provvedimento potrebbe essere soggetto a proroghe.

Leggi l'ordinanza https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2646.html

 

 

 

Coronavirus, i sì✅ e i ❌no del Dpcm 9 marzo 2020

🔴Il Vademecum per i cittadini

Il Presidente del Consiglio Conte ha firmato un nuovo Dpcm che prevede, in attuazione del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, ulteriori misure per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 su tutto il territorio nazionale. (consulta il DPCM 9 marzo 2020 AL LINK http://www.governo.it/it/articolo/firmato-il-dpcm-9-marzo-2020/14276

e il testo del DPCM 8 marzo 2020 al link https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/08/20A01522/sg)

I SI ✅ ed i NO ❌ del DPCM 9 marzo 2020 per le persone e le attività a Giulianova
Anche le persone e le attività della Città di Giulianova hanno nuove restrizioni in vigore dal 10 marzo e fino al 3 aprile.
SUI MOVIMENTI
-delle PERSONE:
il principio generale è che GLI SPOSTAMENTI SONO DA EVITARE, ma sono ammessi SOLO
• PER COMPROVATE RAGIONI DI LAVORO; attenetevi al tragitto casa-lavoro (o comunque su tragitti indispensabili legati alla attività lavorativa) e siate pronti in caso di controllo a spiegare le ragioni del vostro spostamento;
• PER NECESSITA'; ci si muove solo se rimanendo fermi si rischia un danno grave per sé o per altri;
• PER RAGIONI SANITARIE; muovetevi solo per questioni sanitarie ma assolutamente NON❌ in caso di SINTOMI INFLUENZALI o per sottoposti a QUARANTENA. In questi casi chiamate il medico di famiglia, lo __________ o in casi di urgenza il 118.
• Controlli nelle “aree a contenimento rafforzato”: direttiva del ministro Lamorgese ai prefetti (collegamento ai sito del Ministero dell'Interno).

• Modulo per autodichiarazione degli spostamenti (in allegato al vademecum)

❌ STOP Assembramenti di persone anche nei luoghi pubblici.
- delle MERCI
• circolano liberamente; non ci sono quindi rischi di carenza per approvvigionamenti o generi di necessità.
SULLE ATTIVITA'
❌ STOP a tutte le ATTIVITA' SPORTIVE, Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali; resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico.
❌ STOP a attività di palestre, impianti e centri sportivi, piscine, centri natatori e centri benessere, centri termali, sociali, ricreativi e culturali. Sono COMPRESI anche i circoli ricreativi e privati
• ESTETISTI e PARRUCCHIERI svolgere l'attività nel rigoroso rispetto delle prescrizioni generali previste dal DPCM 08/03/2020 e con uso di mascherina e guanti consigliato
• FISIOTERAPISTI purché con rapporto 1/1 e consigliato uso di mascherina e guanti
❌ STOP per OGNI MANIFESTAZIONE sia in luogo pubblico, privato o aperto al pubblico
• CHIUSURA per i locali come teatri, cinema, discoteche, sale scommesse, sale giochi, pub, locali di intrattenimento, scuole di ballo e locali di pubblico spettacolo in genere
❌ STOP per ogni CERIMONIA, civile o religiosa, compresi i funerali.
• Luoghi di culto aperti (senza cerimonie) a condizione di garantire rispetto delle distanze
❌ STOP per MUSEI e altri LUOGHI DELLA CULTURA;
❌ STOP per ESAMI E CONCORSI, compresi esami per la patente;
• BAR e RISTORANTI tra le 6.00 e le 18.00 MA a CONDIZIONE del RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA. In caso di violazione viene disposta la SOSPENSIONE della ATTIVITA'
❌ STOP BAR e RISTORANTI tra le 18.00 e le 6.00
❌ STOP nei WEEKEND a STRUTTURE DI VENDITA medio/grandi e CENTRI COMMERCIALI
• GENERI ALIMENTARI, FARMACIE E PARAFARMACIE anche nel weekend
• NEGOZI, a CONDIZIONE DEL RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA

❌ STOP MERCATI
❌ STOP SERVIZI EDUCATIVI INFANZIA E ATTIVITA' DIDATTICHE
Raccomandazioni
👉 Per acquisti negozi all'interno del Comune
👉 Affidatevi SOLO a canali di informazione UFFICIALI

DISPOSIZIONI SANITARIE
L’Ordinanza del presidente della giunta regionale 3 marzo 2020, n. 2 dispone :
Tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Abruzzo con decorrenza dalla data dell’8 marzo 2020, provenienti dalla regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara Verbano- Cusio- Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia HANNO L’OBBLIGO:
• di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al Pediatra di libera scelta i quali provvederanno a comunicare tali informazioni agli operatori di Sanità Pubblica del Servizio di sanità pubblica territorialmente competente; per i non residenti in Abruzzo la comunicazione va resa direttamente agli operatori di sanità pubblica territorialmente competente ai seguenti recapiti:

ASL
Numeri da chiamare
ASL n. 1 L’Aquila
118
ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto
800 860 146
ASL n. 3 Pescara
118
333 616 26 872
ASL n. 4 Teramo
800 090 147

• Di osservare la permanenza domiciliare con isolamentio fiduciario , matenedo lo stato di isolamento fiduciario per 14 giorni
• Di osservare il divieto di spostamenti e viaggi
• i rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza
• in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente
La mancata osservanza degli obblighi dell'Ordinanza n. 2 del 08.03.2020 comporterà le sanzioni previste dalla legge.
L’Ordinanza del presidente della giunta regionale 9 marzo 2020, n. 3 http://www.regione.abruzzo.it/…/emergenza-coronavirus-il-te…
di sospendere fino al 3 aprile 2020 le attività ambulatoriali svolte nella Regione Abruzzo nei limiti e alle condizioni stabilite nell’Allegato B.
Sono fatte salve:
• le prestazioni onco-ematologiche, radioterapiche e chemioterapiche;
• le prestazioni individuate come indispensabili dallo specialista di riferimento, incluse quelle in ADI;
• le prestazioni dialitiche;
• i controlli chirurgici e ortopedici post intervento
• la terapia del dolore;
• le prestazioni connesse alla PMA (Procreazione Medicalmente Assistita);
• le attività di pre-ospedalizzazione per interventi in classe A;
• le prestazioni dei servizi pubblici nell’area salute mentale dell’età evolutiva e dell’età adulta e i servizi sulle dipendenze(SERD);
• i prelievi ambulatoriali, a carattere di urgenza e le prestazioni TAO;
• Vaccinazioniobbligatorie1secondo calendario nazionale vigente


Coronavirus. Chiusura momentanea Ecocentro ed Ecosportello

j

Nel pieno rispetto del protocollo, come misura di contenimento della diffusione da Coronavirus di cui al D.P.C.M. dell'8/03/2020, si avvisa che da oggi 10 marzo 2020 l' Ecocentro -Centro di Raccolta Comunale- nella zona Industriale di Colleranesco restarà chiuso fino a sabato 14 marzo 2020.

Nei casi di impellente necessità, da lunedi' 16 marzo 2020 verrà aperto solo ed esclusivamente tramite specifica richiesta all'Ecosportello.

Per la stessa motivazione di cui sopra, come misura di contenimento della diffusione da Coronavirus di cui al D.P.C.M. dell'8/03/2020, l'Ecosportello di Corso Garibaldi resterà momentaneamente chiuso al pubblico come già anticipato precedentemente.

Tutte le richieste, informazioni sulla raccolta dei rifiuti, sull'ecocalendario, prenotazioni ed appuntamenti restano attivi l'Ecosportello telefonico ed on-line ai seguenti numeri ed indirizzi web:

il numero verde gratuito 800.701.601 oppure allo 085/8004929 chiamata a pagamento;

l'indirizzo mail: ecosportello@ecotedi.it;

l'app del sito www.differenziatagiulianova.it.

Gli eventuali aggiornamenti sull'apertura dei prossimi giorni saranno tempestivamente comunicati a tutti e pubblicati sulla Homepage Ultime Novità del sito www.differenziatagiulianova.it

Nel frattempo si sta provvedendo alla disinfezione dei locali con l'installazione di dispenser igienizzanti al fine di garantire il rispetto del protocollo, e di tutelare quanto più possibile la salute del pubblico e degli addetti ai lavoratori.


⬇️Scarica qui il modello di autocertificazione per gli spostamenti

https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2643.htm

 

j

 

Emergenza coronavirus: il testo dell'ordinanza n. 3 firmata dal Presidente Marsilio
Pubblicato: 09 Marzo 2020


ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 9 marzo 2020, n. 3

Misure urgenti per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica indirizzate agli operatori, agli utenti, alle Aziende, agli Enti pubblici e alle strutture private accreditate del Servizio Sanitario Regionale.

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE ABRUZZO
VISTO l’art. 32 della Costituzione;
VISTO lo Statuto della Regione Abruzzo;
VISTO la legge 23 dicembre 1978, n. 833, recante “Istituzione del servizio sanitario nazionale” e, in particolare, l’art. 32 che dispone “il Ministro della sanità può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente, in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria, con efficacia estesa all’intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni”, nonché “nelle medesime materie sono emesse dal presidente della giunta regionale e dal sindaco ordinanze di carattere contingibile e urgente, con efficacia estesa rispettivamente alla regione o a parte del suo territorio comprendente più comuni e al territorio comunale”;
VISTO il D. Lgs. 502/1992 e s.m.i.;
VISTO il DPCM 12 gennaio 2017, pubblicato il 18 marzo in Gazzetta Ufficiale – Supplemento n.15;
VISTA l’ordinanza del Ministro della salute del 25 gennaio 2020, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale, n. 21 del 27 gennaio 2020;
VISTA l’ordinanza del Ministro della salute del 30 gennaio 2020, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale, n. 26 del 1° febbraio 2020;
VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
VISTA l’ordinanza del Ministro della salute del 21 febbraio 2020, pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale, n. 44 del 22 febbraio 2020;
VISTO il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23 febbraio 2020, n. 45, che, tra l’altro, dispone che le autorità competenti hanno facoltà di adottare ulteriori misure di contenimento al fine di prevenire la diffusione dell’epidemia da COVID-19;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 23 febbraio 2020, n. 45;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 25 febbraio 2020, n. 47;
VISTI i seguenti provvedimenti relativi all'emergenza coronavirus emanati dal Dipartimento della Protezione Civile:
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 630 del 3 febbraio 2020; - Decreto del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 414 del 7 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 631 del 6 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 633 del 12 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 635 del 13 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 637 del 21 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 638 del 22 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 639 del 25 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 640 del 27 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 641 del 28 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 642 del 29 febbraio 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 643 del 1° marzo 2020;
  • Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 644 del 4 marzo 2020;
  • Ordinanze del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 645 e 646 dell’8 marzo 2020;
PRESO ATTO della nota del Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome prot. n. 1322 del 25 febbraio 2020 con cui, facendo seguito agli esiti della riunione politica di coordinamento Governo-Regioni sullo schema di Ordinanza delle Regioni senza cluster, sono state trasmesse al Ministro per gli affari regionali e le autonomie e al Capo del Dipartimento della Protezione Civile le proposte di modifica elaborate dalle Regioni e Province autonome;
VISTO il decreto del Ministro della salute 26 febbraio 2020 con il quale è stato approvato lo schema di ordinanza da adottare nelle Regioni non interessate dal cluster, avente ad oggetto “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”;
VISTA l’ordinanza del Presidente della Regione Abruzzo n.2 dell’8 marzo 2020 dal titolo “Misure per il contrasto e il contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”, emanata sulla base dello schema di cui al citato decreto del Ministro della salute del 26 febbraio 2020;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 marzo 2020: “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020: “Ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”
VISTO il decreto legge 2 marzo 2020, n. 9, recante: “Misure urgenti di sostegno per le famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” ed in particolare l’art. 34 che stabilisce, tra l’altro: “in coerenza con le linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e in conformità alle attuali evidenze scientifiche, è consentito fare ricorso alle mascherine chirurgiche, quale dispositivo idoneo a proteggere gli operatori sanitari; sono utilizzabili anche mascherine prive del marchio CE previa valutazione da parte dell'Istituto Superiore di Sanità”;
PRESO ATTO dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia, dell’incremento dei casi sia sul territorio nazionale che su quello regionale;
PRESO ATTO dell’attivazione della CROSS, Centrale Remota di Soccorso Sanitario attivata a Pistoia ai sensi della Direttiva del Dipartimento della Protezione Civile 24 giugno 2016;
VISTA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 125 del 4 marzo 2020 che ha istituito l’Unità di Crisi regionale per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
VISTE l’Ordinanza del Presidente della Regione Abruzzo n.1 del 26 febbraio 2020 recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica e n. 2 dell’8 marzo 2020 ad oggetto “Misure per il contrasto e il contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus 2019-nCov. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”;
VISTE le Linee Guida del Sistema di Emergenza Urgenza n. 1/1996, che contempla la previsione, da parte delle Regioni, dell’istituzione di un “Comitato regionale sanitario per l’emergenza, con compiti di programmazione ed indirizzo delle attività svolte nel sistema di emergenza”;
VISTA la Legge Regionale n. 5/2008 ed in particolare il punto 5.4.1, il quale tra l’altro, prevede che la Giunta Regionale si avvale dell’attività del Comitato Regionale Emergenza Urgenza Abruzzo (CREA);
VISTA la DGR 264 del 27.4.2018 “Approvazione del documento Piano regionale delle Maxi- Emergenze – Regione Abruzzo”;
CONSIDERATO lo stretto raccordo del Comitato tecnico CREA, per il tramite del Dipartimento Sanità, con l’Unità di Crisi istituita presso la Regione Abruzzo per l’emergenza Covid-2019;
VALUTATA l’esigenza di adottare misure adeguate e proporzionate all’evolversi della situazione epidemiologica, individuando idonee precauzioni per fronteggiare possibili situazioni di pregiudizio sanitario per la collettività;
TENUTO CONTO che le case di cura private accreditate che hanno sottoscritto l’accordo ai sensi dell’art. 8 quinquies del D. Lgs. 502/1992 sono assimilate a concessionari di pubblico servizio e da considerare parte integrante del SSR nell’erogazione dei LEA;
CONSIDERATO che, allo stato attuale, è necessario programmare un appropriato utilizzo dei posti letto, in particolare di Terapia intensiva e sub intensiva, nonché la razionalizzazione dei posti letto disponibili - anche in ragione dei fabbisogni espressi dalla Centrale Remota - ai fini di disporre di personale
CONSIDERATO che, per quanto detto, è necessario assumere ulteriori misure di contrasto e di contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus SARS-CoV-2 ai sensi dell’art. 32 della Legge 23 dicembre 1978 n.833 in materia di igiene e sanità
 
Il Presidente della Regione
ORDINA
  1. di adottare per l’intera durata dell’emergenza Covid-19 le misure urgenti esplicitate nell’Allegato A, ispirate all’obiettivo prioritario di minimizzare il rischio dovuto all’emergenza epidemiologica, ridurne l’impatto sui servizi sanitari e sociali per assicurare la funzionalità di questi ultimi durante la fase emergenziale e monitorare costantemente l’efficacia degli interventi intrapresi secondo un criterio di modularità su livelli di emergenza;
  2. di sospendere fino al 3 aprile 2020 le attività ambulatoriali svolte nella Regione Abruzzo nei limiti e alle condizioni stabilite nell’Allegato B;
  3. di precisare il contenuto dell’Ordinanza Presidenziale n.2 dell’8 marzo 2020, stabilendo che, in conformità alle disposizioni di cui all’art. 1, comma 1, lettera a) del DPCM 8 marzo 2020, sono fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute; resta inoltre esclusa l’applicabilità della misura, in conformità all’Ordinanza di Protezione Civile n. 646 dell’8 marzo 2020, al transito e al trasporto merci ed a tutta la filiera produttiva da e verso le zone indicate nel citato articolo;
  4. di integrare il contenuto dell’Ordinanza Presidenziale n.2 dell’8 marzo 2020, prevedendo per il cittadino la possibilità di segnalare il proprio rientro dalle Regioni e Province interessate anche in modalità telematica all’indirizzo https://www.regione.abruzzo.it/censimento-monitoraggio-arrivi-zona-rossa, fermo restando l’obbligo di segnalare al medico la propria condizione in caso di insorgenza di sintomi;
  5. di precisare che, anche in caso di segnalazione già effettuata al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o all’operatore del servizio di sanità pubblica territorialmente competente, ai sensi della precitata Ordinanza Presidenziale n. 2 dell’8 marzo 2020, al fine di integrare i dati già forniti, il cittadino è invitato a comunicare il proprio rientro dalle Regioni e Province interessate in modalità telematica all’indirizzo https://www.regione.abruzzo.it/censimento-monitoraggio-arrivi-zona-rossa;
  6. di potenziare l’offerta di posti letto e assistenza di terapia intensiva, malattie infettive, pneumologia e di ogni altro reparto utile a fronteggiare i bisogni dei possibili pazienti critici affetti da COVID-19, attivando in urgenza, da parte delle Asl, anche in deroga ai procedimenti ordinari, posti letto aggiuntivi di Terapia Intensiva, in ampliamento o per riconversione delle degenze ordinarie;
  7. di evitare, a carico delle Asl, il congestionamento delle strutture di emergenza, favorendo la ricollocazione degli utenti presso le altre strutture del servizio sanitario regionale;
  8. di privilegiare, a carico delle Asl e del personale medico, ove possibile, per ragioni di sanità pubblica, la permanenza degli assistiti a domicilio, anche attraverso strumenti di consulto telefonico, televisita, teleassistenza e telemonitoraggio;
  9. di acquisire con urgenza le dotazioni tecnologiche per l’attivazione di nuovi posti letto di Terapia Intensiva, secondo quanto disposto dall’art. 34 del decreto legge n. 9 del 2 marzo 2020 dando mandato alla Protezione Civile per le relative procedure di somma urgenza ai sensi dell’art. 163 del D.Lgs. 50/2016;
  10. che il datore di lavoro delle strutture territoriali pubbliche e private provveda all’immediata rivalutazione dei rischi, compresi quelli interferenziali legati ai fornitori operanti a stretto contatto con il personale sanitario e non sanitario, ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii., assicurando al personale adeguati dispositivi di protezione individuale;
  11. l’osservanza scrupolosa, a carico delle Asl, delle disposizioni dei DPCM 4 marzo e 8 marzo 2020 con particolare riferimento al Pronto Soccorso, ove, come richiesto dal DPCM del 01/03/2020, si autorizza l’accesso di un solo parente per paziente solo se autonomamente dotato di idoneo DPI;
  12. l’osservanza rigorosa, a carico delle Asl, di percorsi di pre-triage in conformità alle previsioni della Circolare n. 2627 del 1° marzo 2020 del Ministero della Salute, tramite individuazione di aree dedicate alla sosta o degenza temporanea dei pazienti sospetti o di percorsi dedicati atti a garantire, nei presidi muniti di reparti di malattie infettive, il ricovero del paziente in condizioni di massima sicurezza per il personale sanitario, secondo le linee di indirizzo contenute nel verbale CREA del 29 febbraio 2020 o al trasporto in sicurezza degli stessi qualora i presidi ospedalieri siano sprovvisti di reparti di malattie infettive;
  13. di garantire, a carico delle Asl, il trasporto dei pazienti in condizione di massima sicurezza secondo le indicazioni riportate nelle “Linee di indirizzo assistenziali del paziente critico affetto da Covid-19” emanate dal Ministero della Salute in data 29 febbraio 2020;
  14. di limitare quanto più possibile il trasporto in eliambulanza al fine salvaguardare la disponibilità di personale aeronautico e mezzi per garantire la continuità del servizio di elisoccorso;
  15. di coinvolgere tutte le strutture pubbliche e allertare le strutture private accreditate facenti parte della Rete ospedaliera e territoriale regionale, imponendo loro la massima osservanza delle misure qui impartite e di quelle che saranno adottate dal Dipartimento Sanità in coordinamento con l’Unità di crisi regionale, in accordo con il RSR;
  16. di raccomandare alle strutture di ricovero private accreditate, per tutto il periodo emergenziale del COVID-19, di ridimensionare l’attività in elezione in attesa di ulteriori indicazioni da parte di Dipartimento Sanità e secondo gli indirizzi dell’Unità di Crisi Regionale in accordo con il RSR;
  17. di disporre che la popolazione assistita acceda ai servizi ambulatoriali nei casi strettamente necessari di cui all’Allegato B e osservando le buone pratiche di igiene respiratoria;
  18. di raccomandare, ove disponibili, le modalità di formazione per i sanitari in FAD messi a disposizione da ISS sul proprio portale (EDUISS) privilegiando ove possibile le attività di formazione a distanza nel rispetto di quanto previsto dal DPCM 4 marzo 2020;
  19. di disporre che il personale sanitario venuto in contatto con paziente affetto da COVID 19, asintomatico, prosegua la propria attività professionale, previa osservanza di adeguate misure di contenimento del contagio e sia sottoposto a sorveglianza sanitaria;
  20. di demandare alle singole Direzioni Generali aziendali, in ragione delle diversità organizzative, anche strutturali (con particolare riferimento ai percorsi di pre accettazione e pre triage) e per motivazioni di efficacia amministrativa, l’istituzione di coordinamenti aziendali per il tramite delle Unità di Crisi Aziendali formalmente istituite con atto dei Direttori Generali, che sono responsabili e interlocutori sia nei confronti dell’Unità di Crisi regionale che del Referente Sanitario Regionale per le Emergenze (RSR);
  21. di dare mandato alle Direzioni Generali Aziendali di eseguire e monitorare l’esecuzione delle misure adottate con la presente ordinanza. Il Prefetto e il Commissario del Governo territorialmente competenti, informando preventivamente il Ministro dell’interno, assicurano l’esecuzione delle misure per la parte di competenza avvalendosi delle forze di polizia e, ove occorra, con il possibile concorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nonché delle Forze Armate, sentiti i competenti comandi territoriali, dandone comunicazione al Presidente della Regione.
La presente ordinanza, per gli adempimenti di legge, viene trasmessa al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, ai Prefetti e ai Sindaci.
Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.
Il presente provvedimento, immediatamente esecutivo, sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione e sul sito istituzionale della Giunta regionale.

 

j

Coronavirus. Il Presidente Conte firma il Dpcm 9 marzo 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale.

Il provvedimento estende le misure di cui all'art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. È inoltre vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. In ultimo, è modificata la lettera d dell'art.1 del Dpcm 8 marzo 2020 relativa agli eventi e manifestazioni sportive.

Tali disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

Leggi il decreto qui https://www.comune.giulianova.te.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_2641.html

 


Unione dei Comuni Le Terre del Sole

Attivazione del servizio di consegna domiciliare di generi alimentari e medicinali rivolto alle persone anziane


L’Unione dei Comuni “Le Terre del Sole” ha istituito un servizio rivolto alle persone anziane over 65 per garantire la consegna domiciliare della piccola spesa di generi alimentari, di pagamento delle bollette e, su richiesta dei medici di base, di consegna farmaci, vista l’emergenza sanitaria da coronavirus, invitandoli quindi a rimanere nelle proprie abitazioni.

Nei vari comuni dell’Unione il servizio è stato assegnato ai volontari di associazioni del territorio e Protezione Civile.

Le persone interessate al servizio di consegna a domicilio potranno rivolgersi ai volontari contattando i seguenti numeri, dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle 17.00:

1. Comune di Giulianova - Associazione “Il Dono di Maria” che attiverà il servizio sui seguenti numeri telefonici 085 – 8009111; 3398647557;

2. Comune di Mosciano Sant’Angelo – Protezione Civile Gran Sasso che attiverà il servizio sul numero di telefono 085 806255

3. Comune di Bellante – Protezione Civile locale che attiverà il servizio sul numero di telefono 349 8640917;

4. Comune di Morro D’oro - Protezione Civile locale che attiverà il servizio sul numero di telefono 331 6299282;

5. Comune di Notaresco - Protezione Civile locale che attiverà il servizio sul numero di telefono 085 8950250;

Il servizio sarà attivo dal10 marzo 2020, tranne per il Comune di Roseto Degli Abruzzi che ha già provveduto ad attivarlo nella giornata di domenica.

j



Chiusura della Biblioteca comunale “V.Bindi” fino al 3 aprile 2020

Seguendo le prescrizioni del DPCM dell'8 marzo 2020 sui luoghi della cultura, si comunica che la Biblioteca Comunale “V.Bindi” resterà chiusa al pubblico fino al 3 aprile 2020, salvo proroghe.

Gli utenti potranno però accedere al servizio di prestito interbibliotecario digitale Abruzzo Digital Library di Mlol, chiamando il numero 0858021308 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.15 alle 19.15.

La Media Library On Line è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale, per poi accedere al servizio stesso da ogni tipo di device, fisso o mobile; il prestito interbibliotecario digitale è un nuovo servizio che permette di accedere ad una collezione molto più ampia prendendo in prestito da altri sistemi bibliotecari titoli di #ebook, nonché migliaia di quotidiani e periodici da tutto il mondo, ma anche audiolibri e musica.

 

j

 

Emergenza Coronavirus. Sospensione delle cerimonie civili fino al 3 aprile 2020

Si comunica che in esecuzione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 pubblicato sulla G.U. n.59 del 8.3.2020 è stata disposta la sospensione delle cerimonie civili fino al 3 aprile 2020. Pertanto, in questo periodo, il Comune non può svolgere cerimonie di matrimoni civili, unioni civili ed acquisto della cittadinanza italiana.

j

Condividi questo contenuto

Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Posta Elettronica Certificata - Feed RSS

Comune di Giulianova - Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE) - Codice Fiscale e Partita IVA: 00114930670

Centralino: +39 085.80211 - E-mail: info@comune.giulianova.te.it - Posta Elettronica Certificata: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

Il portale del Comune di Giulianova è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Giulianova è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it